Amazon Web Services: da oggi transazioni non solo in dollari

Investment concept. Pretty business woman with currency symbols.AWS (Amazon Web Services), la piattaforma di cloud computing di Amazon, ha annunciato diverse novità per rendere ancora più razionali e comodi i pagamenti tramite carta di credito, supportando la possibilità di effettuare la transazione direttamente nella propria valuta e non solo in dollari. Il servizio è oggi esteso a 12 monete nazionali, tra cui, ovviamente l’Euro. In questo modo, è evidente il vantaggio insito nell’eliminazione delle tasse per la conversione e di altri costi associati all’utilizzo di valute estere, semplicemente aprendo le impostazioni del proprio account, specificando la valuta di pagamento desiderata, e accettando i termini e le condizioni. Una volta impostato, il cambiamento avviene immediatamente e permette di visualizzare e pagare nella valuta supportata da AWS che si è scelta. Amazon Web Services è nata nel 2006 per offrire servizi basati sul cloud e soddisfare le richieste di numerose aziende che sentivano il bisogno di dedicarsi più alla crescita del proprio business e alla differenziazione della propria offerta per i clienti piuttosto che spendere tempo a gestire il proprio data center o pagare il servizio di un fornitore che lo ospitava. Oggi il servizio è esteso a 190 Paesi e tra i clienti in Italia annovera aziende come Goodyear Dunlop Tires Italy, Vodafone, Canon, Lamborghini e startup quali MusixMatch, Simplicissimus, Spreaker, Chili, Beintoo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here