Come fare business con la realtà aumentata e virtuale?

 

Abbiamo intervistato Tiziana Primavera, docente universitario a “La Sapienza” di Roma e coordinatrice della Piazza AR/VR di Technology Hub – che si svolgerà a Milano dal 17 al 19 maggio 2018-  sul tema della realtà aumentata e virtuale nei processi di business.

Perché la realtà aumentata e virtuale è utile al business?

Le tecnologie digitali di rappresentazione interattiva per via delle loro caratteristiche costituiscono una linea di sviluppo sostanziale ed oramai imprescindibile nell’ambito della attuale riconfigurazione dei processi innovativi che sono propri dell’ “INDUSTRY 4.0”. Sono tecnologie che agevolano sostanzialmente il workflow a vantaggio di una certezza esecutiva ed una considerevole riduzione dei tempi di lavoro.

Quali sono i settori in cui l’AR/VR si svilupperà maggiormente?

Gli ambiti Medici, della Sicurezza, del Marketing-Advertising, e più in generale tutti i processi aziendali di natura progettuale o manutentiva.

Quali saranno i contenuti e le attività della Piazza AR/VR di Technology Hub da te portati?

Un concept di sviluppo commerciale e aggiornamento professionale relativo alle tecnologie interattive contemporanee. Manutenzione, assistenza tecnica, progettazione, design-review, marketing, advertising, entertainment, editoria interattiva, formazione, didattica, sicurezza, riabilitazione, training psico-fisico, arte e gaming sono alcuni dei temi sviluppati nella Piazza Ar/Vr. I contenuti verranno erogati all’interno delle seguenti macro aree: Design, Develop and Tech, Work and Life.  Un’ architettura comunicativa finalizzata ad evidenziarne gli impatti nei processi di business tradizionali e a evidenziare i vantaggi in termini di efficienza ed efficacia. La piazza AR/VR, così concepita, espleterà una innovativa funzione formativa, in ausilio al visitatore, che sarà guidato verso la comprensione corretta e la conoscenza delle tecnologie dell’extended reality, tecnologie di un settore oramai altamente magmatico, di elevata risonanza mediatica, ma piuttosto complesse per via della loro interdisciplinarietà.

L’intervista completa è disponibile cliccando qui

Per una  panoramica di tutti i progetti che si troveranno a Technology Hub clicca qui 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.