Consegne dei farmaci nel rispetto dell’ambiente

 

Eurodifarm - Comune di MilanoConsegne… ambientalmente corrette. Eurodifarm, società del Gruppo Detusche Post DHL specializzata nella consegna di prodotti farmaceutici, diagnostici e biomedicali a temperatura controllata, ha ampliato la flotta per le consegne a Milano, acquistando un mezzo elettrico a temperatura controllata che sarà usato per servire le farmacie e gli ospedali dell’Area C, caratterizzata da diversi vincoli viabilistici.

Una scelta rientrante nel bando FR-EVUE che il Comune di Milano sta portando avanti in cooperazione con l’Unione europea. “La collaborazione con il Comune di Milano aggiunge valore alla politica di eco sostenibilità voluta dal nostro gruppo – ha commentato Aldo Soffientini, amministratore delegato di Eurodifarm – L’obiettivo è di servire le farmacie del centro città con consegne dell’ultimo miglio che rispettino i limiti imposti dall’Amministrazione pubblica alla circolazione dei veicoli, affinché non congestionino il traffico e non emettano sostanze inquinanti.” Concetto ribadito dall’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran.

“Questo nuovo servizio risponde esattamente alla logica di Area C di riduzione del traffico e delle emissioni di PM10. I mezzi elettrici si stanno diffondendo anche a Milano, e possono davvero essere un’opportunità straordinaria anche per il trasporto merci. Ringrazio quindi Eurodifarm per aver scelto la strada della sostenibilità per la consegna dei prodotti medicinali”.

Il nuovo veicolo elettrico ha una autonomia di 135 km ed è  dotato di batterie che possono essere ricaricate velocemente in 30 minuti, oppure in 4 ore da un punto di ricarica pubblica o ancora in 10 ore da una ricarica domestica. La particolarità del mezzo è quella di sfruttare come unico combustibile l’energia elettrica: sia per il motore di trazione del veicolo, sia per l’impianto di refrigerazione posto nel vano di carico con impatto ambientale zero per assoluta silenziosità ed assenza di emissioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here