Gli Smart Sensor sono la soluzione SICK verso l’Industry 4.0

Hanno una sensibilità avanzata, che permette la connessione con i livelli di rete più alti e di trasferire dati diagnostici che permettono di migliorare i processi produttivi in maniera costante e di scongiurare guasti e fermi. Si tratta degli Smart Sensor di Sick, che da oggi sono personalizzabili grazie allo sviluppo di integratori di sistemi di visione ed OEM, Appspace, e a una gamma di sensori programmabili per l’elaborazione immagini, l’identificazione e la misura.

“Sono soprattutto le PMI italiane a dimostrarsi sempre più curiose verso il mondo della robotica -ha spiegato Giancarlo Lerda, Strategic Industry Manager Cars & Vehicles di SICK S.p.A – Sicuramente il Piano Nazionale Industria 4.0, con il super ammortamento e l’iper ammortamento, ha dato una spinta a questo trend, già in corso da qualche tempo. La nuova ondata di interesse ha coinvolto gli attori dei mercati più diversi, dall’automotive al packaging, dall’imbottigliamento ai centri di ricerca, che ci contattano perché desiderosi di scoprire le ultime novità di prodotto dedicate alle soluzioni robotizzate. In particolare, il settore che attrae maggiormente le aziende è quello legato alla collaborazione uomo-macchina (HRC – Human Robot Collaboration), che diviene possibile solo grazie a dispositivi di sicurezza affidabili”.

I nuovi robot sono sempre più leggeri e compatti e sono in grado di lavorare al fianco delle risorse umane senza essere divisi da barriere fisiche, grazie a soluzioni sempre più precise. Ne è un esempio il nuovo scanner di sicurezza microScan3, che usa una tecnologia che si basa sul tempo di propagazione della luce per controllare aree fino a 275° con un campo di protezione fino a 5,5 metri.

Un altro prodotto ad altissimo contenuto innovativo è il TriSpector1000, un sensore di visione in 3D che permette di eseguire ispezioni direttamente a bordo della camera e senza dover conoscere i linguaggi di programmazione: perfetto per i controlli di qualità e per la guida robot.

Il cuore dell’innovazione è possibilità di elaborare internamente le informazioni restituendole in tempo reale tramite protocollo di comunicazione IO-Link.

Per maggiori informazioni: www.sick.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here