Gestione Servizi Interporto è stata fusa per incorporazione nella holding Interporto Bologna

Grandi manovre sotto la Torre degli Asinelli

La nuova realtà punterà forte sull'accessibilità intermodale e sull'offerta dei servizi
aeroporto_bologna_Una fusione per incorporazione. Al fine di potenziare l’aeroporto di Bologna e tutti i servizi ad esso connessi.
Protagoniste dell’operazione industriale sono la Società controllata Gestione Servizi Interporto e la holding Interporto Bologna spa, la prima delle quali è stata fusa per incorporazione nella seconda. Un’aggregazione fondata sulla condivisione e sul rafforzamento dell’expertise sviluppata dalle rispettive società, con l’obiettivo di potenziare la gamma dei servizi offerti e la qualità degli  stessi, a beneficio sia del mondo logistico interno ed esterno alla struttura interportuale, sia dei  lavoratori dell’area.
Interporto Bologna si è sempre caratterizzato  sul mercato per gli elementi che ne rappresentano i maggiori punti di forza e che debbono permanere nel tempo: garanzia di sicurezza, qualità degli immobili, accessibilità intermodale, offerta di servizi. Questi ultimi sono sempre stati un elemento importante nel business aziendale.Ora, a seguito del riassetto organizzativo e di un nuovo piano industriale, sono diventati il core business dell’azienda che, dopo lo sviluppo immobiliare, concentrerà i propri sforzi nei servizi di supporto alla logistica ed ai trasporti. Resta da sviluppare il III PPE, che con la disponibilità di 1 milione di metri quadrati, rappresenterà il cuore della crescita infrastrutturale futura.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.