IGI SGR ha acquisito Bracchi

bracchi-bis-02Un’irruzione “prepotente” nel mondo della logistica.  Il Fondo IGI Investimenti Cinque, gestito da IGI SGR, ha infatti concluso l’acquisizione di una quota di maggioranza di Bracchi Srl, società che nel 2015 ha prodotto un fatturato di oltre 80  milioni di euro e un margine operativo lordo superiore agli 8: in particolare il Fondo ha rilevato il 64% circa del capitale di Bracchi,  la famiglia Annoni  resta nell’azionariato al fianco di alcuni manager con una quota pari a circa il 10%, mentre il resto delle quote è diviso tra SI2 S.p.A e Siparex Mid Cap.

Bracchi conta 160 dipendenti e, attraverso la sede italiana e le filiali in Polonia, Slovacchia e Germania, opera al servizio di aziende attive nella produzione di ascensori ed elevatori, macchine agricole e di componentistica elettromeccanica, nella farmaceutica e nella cosmesi: l’acquisizione, nelle intenzioni delle parti, servirà a sostenerne il piano di ulteriore espansione internazionale e di crescita, anche tramite acquisizioni, oltre che per accelerare lo sviluppo di servizi di logistica ad alto valore aggiunto per nuove nicchie industriali ad alta specializzazione.

“Siamo entusiasti di poter annunciare oggi questo nuovo investimento in Bracchi, un grande gruppo che ha saputo costruire nel tempo una solida reputazione, una leadership indiscussa in alcune nicchie di mercato in Europa e un livello di servizio di eccellenza che viene riconosciuto da importanti clienti internazionali – ha sottolineato Matteo Cirla, amministratore delegato di IGI e futuro presidente di Bracchi –  Siamo determinati nel supportare i manager della società nel piano di sviluppo condiviso.

Bracchi rappresenta il quarto buy out effettuato in meno di tre anni e dimostra la nostra capacità di creare valore per gli investitori”. E Matteo Carlotti, Presidente uscente della società, ha aggiunto: “Dopo nove anni a fianco della famiglia Annoni, durante i qual Bracchi si è rafforzata ed è cresciuta dai 60 milioni di euro agli attuali 80, siamo lieti dell’ingresso nella compagine azionaria del Gruppo di due investitori dalle indiscusse capacità che siamo sicuri aiuteranno Bracchi a consolidare e proseguire il percorso di crescita intrapreso negli ultimi anni”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here