Il boom del commercio elettronico, con un occhio all’ambiente

Non solo è in salute, ma soprattutto in continua crescita. I dati del commercio elettronico sono la perfetta fotografia di un settore del mercato che va a gonfie vele: 11 milioni di prodotti consegnati nel 2014, la maggior parte dei quali imballati con packaging cellulosico, il preferito nell’acquisto dei  prodotti su internet. E così commercio elettronico e imballaggi cellulosici vanno a braccetto, brindando a un successo che non sembra avere al momento scadenze temporali. Un fenomeno che merita grande attenzione: per questo Comieco – Consorzio Nazionale per il recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica ha pensato di usare le stesse scatole come veicolo di informazione per invitare i consumatori a dare nuova vita al cartone del pacco che arriva nelle case: anche perché rompere il cartone, ripulirlo da nastri e punti metallici e ripiegarlo rappresenta il 90% di una perfetta raccolta differenziata.

Attraverso questa campagna la scatola di cartone ha al suo interno una serie di istruzioni che spiegano in maniera esaustiva come garantire all’imballaggio un futuro gettandolo nel bidone della raccolta. Ma non solo: perché  del corretto smaltimento del cartone nasce la possibilità di partecipare ad un divertente concorso per diventare dei veri ‘rompiscatole’!  Comieco ha  lanciato  #IoRompoleScatole, un contest online che vuole informare il consumatore suggerendogli le modalità di un corretto smaltimento degli imballaggi in carta e cartone nella raccolta differenziata. In palio ci sono 240 buoni acquisto instant win e 5 super premi finali per un valore complessivo di 6.550 euro.

“L’e-commerce è un settore in forte crescita: l’innovazione tecnologica, però, non può prescindere da un materiale tradizionale come il cartone, risorsa preziosa e da non sprecare   – ha dichiarato Carlo Montalbetti, direttore generale di Comieco –  Da 30 anni Comieco diffonde alcune semplici regole di comportamento nel riciclo di carta e cartone in Italia e i numeri parlano chiaro: nel 2014 sono stati raccolti circa 3 milioni di tonnellate di carta e cartone, che, per ogni italiano, significano 52 kg a testa”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here