Incrementi per colpa dei trasporti

costilogistiviSecondo la società internazionale Establish/Davis, che opera rilevazioni periodiche su un vasto panel di aziende, il costo della logistica è salito, nel 2014, toccando il tetto del 9,34 per cento del fatturato rispetto all’8,41 per cento del 2013, con un incremento pari all’11 per cento. Fra le diverse voci che compongono il costo logistico, la parte del leone è imputabile al trasporto, che rappresenta una quota del 48 per cento, seguito dal costo per le scorte ( 24 per cento) e dal magazzinaggio ( 21 per cento). Il servizio ai clienti, che spesso viene vissuto da questi ultimi come importante valore aggiunto e diviene fattore critico nella scelta dei fornitori, incide solo per il 4 per cento. Nella classifica 2014 dell’ LPI (Logistic Performance Index) messo a punto dalla World Bank e che rappresenta una sorta di valore di competitività logistica consentendo di attribuire un rank a ciascun Paese, l’Italia si colloca al ventesimo posto nella graduatoria di efficienza logistica in un panel di 25 nazioni europee ed extraeuropee, e che vede al primo posto, l’organizzatissima Germania.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here