La Brexit è un disastro? No, un’opportunità

Designed by Starline / Freepik

È un dato di fatto: circa il 63% delle aziende europee è fiducioso riguardo l’anno alle porte e si aspetta di vivere una crescita importante. Lo svela una ricerca commissionata da Interoute – operatore proprietario di una piattaforma di servizi cloud globale – a Coleman-Parkes Research e che ha coinvolto più di 800 responsabili IT in tutta Europa. Secondo i dati raccolti, la fiducia delle aziende, riguardo l’uscita della Gran Bretagna dall’UE, è particolarmente elevata in Francia (83%) e in Belgio (78%), mentre è minore in Svezia (49%). Se la percezione della Brexit è risultata in media positiva in Europa, il 63% dei responsabili IT ricorda invece che potrebbe portare sulla strada della disgregazione dell’UE. In Germania (78%), Francia (70%) e Italia (66%) quest’idea è particolarmente radicata. A causa del clima di incertezza generale che aleggia in Europa (nel particolare la politica estera adottata da Russia e USA) e di un panorama economico in evoluzione, la maggior parte dei responsabili IT ha modificato le proprie scelte riguardo le infrastrutture, puntando maggiormente sull’agilità. Il 61% delle organizzazioni, in totale, è impegnato in nuovi progetti legati alla digital transformation. Il Regno Unito si distacca di poco dalla media europea, visto che il 60% dei responsabili IT sta investendo in tecnologie che consentano di innovare costantemente, salvaguardando così la propria competitività. Nel Vecchio Continente la spinta per lo sviluppo di progetti inerenti alla digital transformation deriva da fattori come l’abbattimento dei costi grazie al miglioramento delle operazioni (nel 46% dei casi), la valorizzazione dell’experience dei dipendenti attraverso più funzionalità mobile e social (nel 45% dei casi) e il miglioramento della customer experience (nel 41% dei casi).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here