Linde Robotics: i carrelli Linde diventano a guida automatica grazie all’integrazione con la tecnologia Balyo

Linde è attiva nei processi di automazione dal 2014 quando, grazie alla collaborazione con l’azienda francese Balyo specializzata in robotica, nasce la linea Linde Robotics.In pochi anni, Linde ha ampliato la propria gamma con sistemi automatizzati offrendo al mercato soluzioni a più livelli con lo scopo di standardizzare le movimentazioni interne delle merci. L’implementazione di soluzioni robotizzate per la gestione del magazzino è particolarmente conveniente dove i processi di movimentazione del carico sono ripetitivi, comportano lunghe distanze e sono distribuite in modo omogeneo su un orario giornaliero prolungato. Un ulteriore risparmio potenziale si ottiene dall’ottimizzazione delle risorse operative che possono essere impiegate in ruoli dove il loro contributo può rappresentare un valore aggiunto alla produzione.

La qualità fondamentale della linea Linde Robotics è la semplicità perché è basata sulla produzione di carrelli Linde che vengono integrati con la tecnologia Balyo e messi in condizione di guidare automaticamente. Questa tipologia di veicoli non richiede nessuna infrastruttura di navigazione come riflettori, sistemi a induzione o magneti ma, al contrario, usa una tecnologia basata su un laser assistito incorporato, riuscendo così ad integrarsi all’interno di una struttura già esistente. Inoltre, la presenza di due laser anteriori ed uno posteriore di sicurezza permette di rilevare eventuali ostacoli alla libera movimentazione e ad evitare possibili incidenti.

Il carrello dopo aver tracciato il magazzino converte i dati in una mappa bidimensionale in cui definire l’ordine dei tragitti e le missioni assegnate ai singoli veicoli. In questo modo, grazie al supporto di un laser, di una unità di controllo e di una mappa digitalizzata, il veicolo è in grado di localizzare la propria posizione in tempo reale.

Grazie a questa soluzione è possibile implementare facilmente ed in qualsiasi momento modifiche alla struttura del magazzino, nuove missioni o percorsi, interfacciamenti a WMS e ERP e variazioni dovute a alle esigenze del momento.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here