MECSPE 2015: in scena la filosofia Lean

MECSPESemplificare le complessità ottimizzando i processi produttivi: è questo l’iter obbligatorio per ogni azienda del manifatturiero che punta ad essere efficiente e competitiva nel lungo periodo. I paradigmi produttivi sono infatti cambiati: oggi è la velocità di risposta alle richieste dei clienti a determinare il successo sul mercato di un’impresa, il che impone un nuovo modo di lavorare che guardi non più ai singoli reparti e alla loro produttività, ma all’azienda come ad un tutt’uno di processi e flussi produttivi che devono essere semplici ed efficienti. Per mostrare come la logistica, o meglio la factory logistics, giochi un ruolo cruciale nel raggiungimento di questi obiettivi, a MECSPE – la fiera internazionale delle tecnologie per l’innovazione (Fiere di Parma, 26 – 28 marzo 2015) – torna l’appuntamento con il Salone Logistica.  “Le aziende di oggi hanno la necessità di essere lean, perché il mercato, dominato dalle esigenze degli ordini, crea un problema di connessione a flusso teso tra i vari momenti produttivi precisa l’Ing. Ermanno Rondi, fondatore e amministratore di Incas GroupNel momento in cui le consegne sono sempre più veloci, frazionate e articolate, la logistica diventa un elemento determinante non solo per quanto riguarda l’eccellenza del servizio offerto, ma anche per i fattori di costo aziendali. Infatti, la chiave del successo per le imprese del manifatturiero, comparto caratterizzato non più da grandi volumi tutti uguali ma dalla cosiddetta ‘industrializzazione dell’artigianato’, è quella di mantenere un layout molto flessibile, per riuscire a realizzare velocemente prodotti in piccole serie molto personalizzate”. L’approccio Lean come soluzione per l’organizzazione e la gestione sia della produzione sia del magazzino, riduce, da una parte, i momenti di ricerca e prelievo e, dall’altra, elimina i problemi qualitativi e la possibilità di errore contribuendo in maniera decisa a far fare alle aziende un salto di qualità nelle prestazioni, anche attraverso la tecnologia, da sempre alleata della logistica. “Chi ha investito in automazione dei processi – sottolinea il Prof. Fabrizio Dallari, Direttore del centro di Ricerca sulla Logistica dell’Università LIUC di Castellanza – sa bene che i ritorni dell’investimento sono in genere inferiori ai 18 mesi. Automatizzare i flussi delle merci può essere un investimento con ritorni più lunghi nel tempo, ma di fatto può rappresentare l’unica scelta a disposizione per non sopportare costi maggiori come, ad esempio, l’affitto di spazi esterni e le assunzioni di lavoratori temporanei per i periodi di punta”.Grazie alla presenza delle più importanti aziende del settore, il Salone Logistica presenterà ai visitatori tutte le ultime soluzioni in termini di movimentazione, material handling, identificazione automatica, lean manufacturing e software gestionali. Accanto all’area espositiva, per insegnare agli operatori la corretta movimentazione delle merci e mostrare le soluzioni più innovative, MECSPE e C-Log (Centro di Ricerca dell’Università LIUC) organizzano Lean Automation in Logistics, un’area che ricreerà un reparto di produzione con lavorazioni manuali e automatizzate. Inoltre, per approfondire i vantaggi della filosofia Lean, Associazione Meccanica promuove, in collaborazione con il Lean Excellence Center del Politecnico di Milano, il convegno “Come la Lean può aiutare le aziende ad aumentare le performance e a migliorare i processi” in cui verrà presentata l’esperienza del Centro nello sviluppo e nell’implementazione di un approccio Lean specifico per le produzioni su commessa, con una particolare attenzione alla progettazione del prodotto, sia per quanto riguarda i nuovi prodotti, sia per quelli esistenti. Per tutte le informazioni sulla fiera contattare daniela.figini@senaf.it, tel. 02 332039470

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here