MECSPE 2018 disegna la fabbrica del futuro

Nel corso della manifestazione promossa da Senaf, che si terrà presso Fiere di Parma, dal 22 al 24 marzo 2018, saranno presentati e discussi i sistemi e le novità in materia di integrazione digitale che contribuiscono a progettare l’industria innovativa, un luogo in cui i processi sono più efficienti e in cui le tempistiche e i costi vengono ridotti.

Circa il 60% delle professioni ha almeno un 30% di attività automatizzabili e per il 5% delle occupazioni la percentuale di mansioni svolte potenzialmente dalle macchine sale al 100%. È quanto emerge da un recente studio di McKinsey dal quale si evince come l’automazione possa migliorare la produttività salvaguardando al contempo l’aspetto occupazionale. A conferma di questa tendenza giungono i recenti dati sul mercato del lavoro dell’Industria 4.0 in Italia: secondo uno studio di Confartigianato, tra luglio e settembre di quest’anno le imprese prevedono 117.560 assunzioni di personale con titoli di studio legati all’innovazione tecnologica, ma stanno incontrando difficoltà a reperire lavoratori specializzati. Sono “introvabili”, ad esempio, il 64% dei potenziali assunti nel settore dell’installazione di macchine utensili e il 58% degli addetti alla gestione di macchinari a controllo numerico.

Un gap, quello tra giovani e imprese, che MECSPE, la manifestazione del manifatturiero 4.0 promossa da Senaf (Fiere di Parma, dal 22 al 24 marzo 2018) contribuisce a colmare: in un contesto in cui le imprese sono alla ricerca di risposte concrete ed efficaci, MECSPE rappresenta un collaudato punto di connessione tra le aziende che hanno accettato la sfida dell’innovazione e i nuovi talenti pronti a mettersi in gioco.

Creare cultura

“In un panorama in cui i dati che provengono dalla produzione industriale confermano una ripresa strutturale e in cui, come fotografato recentemente da Unioncamere, l’export italiano ritorna a registrare ottimi risultati con un +26,7 miliardi di euro nel triennio 2014-2016, creare occasioni di incontro e di dibattito sull’Industria 4.0 rappresenta un efficace modo per contribuire al rilancio del Paese – ha commentato Emilio Bianchi, Direttore di Senaf – In questo contesto, MECSPE concorre a costruire la fabbrica del futuro, rappresentando un appuntamento imperdibile per le principali realtà del manufacturing made in Italy che fanno dell’innovazione la chiave del proprio successo”.

La Fabbrica digitale 4.0

Proprio la “Fabbrica digitale 4.0” sarà uno dei temi protagonisti alla prossima edizione di MECSPE: all’interno di un unico padiglione (Pad. 4) saranno presentati e discussi i sistemi e le novità in materia di integrazione digitale che contribuiscono a progettare l’industria del futuro, un luogo in cui i processi sono più efficienti e in cui le tempistiche e i costi vengano ridotti. Per aumentare il livello di competitività delle imprese italiane, procedure e produzioni non possono infatti prescindere dal ricorso sistematico alle piattaforme digitali e la prossima edizione di MECSPE, con i suoi appuntamenti incentrati sui temi portanti della “quarta rivoluzione industriale”, tra cui la robotica collaborativa, l’internet of things e il cloud manufacturing, sarà l’occasione ideale per fare il punto sullo stato attuale e sulle prospettive delle industrie manifatturiere in Italia.

Nuovi Focus

Oltre alla manifestazione di Parma della prossima primavera, MECSPE prevede una serie di appuntamenti, divisi per industry di riferimento, all’interno dei quali far dialogare i principali attori dei comparti che fanno del nostro Paese un’eccellenza a livello globale, coinvolgendo imprenditori di primo piano, associazioni di categoria e Istituzioni. I “Laboratori MECSPE – FABBRICA DIGITALE, la via italiana per l’industria 4.0” avranno come focus “Plastica e Automotive” (Modena, 9 ottobre), “Alluminio, Titanio, Magnesio e meccanica generale” (Brescia, 13 novembre), “Materiali Compositi e Aerospazio” (Napoli, 5 febbraio) e rappresentano inoltre, un’occasione per accompagnare le imprese nel percorso verso la digitalizzazione avviato dal Piano Nazionale Industria 4.0. Prevista, inoltre, una tappa conclusiva all’interno di MECSPE, in cui si affronterà il tema della centralità che l’uomo, con le sue unicità e prerogative, deve continuare a mantenere in un mondo digitalizzato.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here