Milano verso la Low Emission Zone

Fotografare il Duomo di Milano con uno smartphoneIl Comune di Milano sta sviluppando il progetto di un’infrastruttura di varchi elettronici (96) per il controllo degli accessi, prossima al confine comunale, per i mezzi pesanti e per il trasporto di merci pericolose. La prima fase del progetto prevede l’installazione di 20 varchi, e la fornitura di OBU e vetrofanie a un migliaio di mezzi pesanti. Gli OBU sono tecnologie di tracciamento delle percorrenze e le vetrofanie servono a caratterizzare i mezzi dal punto di vista delle emissioni inquinanti. Il progetto è stato attivato grazie a fondi del Ministero dell’Ambiente (Progetto Converse) e a fondi POR, Comm. EU/Regione Lombardia (Progetto Infomobilità). La seconda fase del progetto permetterà di completare la corona dei varchi intorno alla città e, come per la prima fase, i mezzi saranno controllati da telecamere, OBU e vetrofanie. La corona di varchi realizzata per il progetto merci pericolose potrà poi essere utilizzata in maniera mirata anche per il controllo e la gestione dei Bus Turistici, per il controllo dei veicoli più inquinanti, per la gestione dei veicoli commerciali, ispirandosi a esperienze come quella della LEZ della Grande Londra. Sarà inoltre avviata la sperimentazione di un sistema per la distribuzione dei medicinali alle farmacie presenti all’interno di Area C mediante utilizzo di veicoli elettrici organizzata dal FReight Electric Vehicles in Urban Europe (FR-EVUE).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here