Nella cassa di legno il teschio di un T-Rex

Dino_insitu1_banner

Dino_TrexOnBoard_bannerC’è chi trasporta una cucina, chi una macchina e chi… li teschio di un dinosauro di 66 milioni di anni fa.

E’ l’incredibile esperienza vissuta da TNT che ha trasferito il teschio di un T-Rex di proprietà dell’olandese Naturalis Biodiversity Centre dal Black Hills Institute del South Dakota, negli Stati Uniti, al Fraunhofer EZRT ResearchInstitute di Fuerth, in Germania. Il teschio perfettamente conservato è quello di una femmina di T-Rex di 66 milioni di anni riportata alla luce nel Montana nel 2013 e acquisita dal centro olandese di Leiden nel 2014 che mostrerà al pubblico lo scheletro completo nel settembre 2016.

Dopo l’arrivo al Fraunhofer EZRT a Fuerth, il reperto è stato sottoposto ad una tomografia computerizzata ad alta risoluzione, per arrivare ad avere una dettagliata immagine in 3D della sua struttura. Il teschio pesa 690 chili ed ha compiuto un viaggio di 7.800 Km dagli Stati Uniti in un apposito contenitore di legno, accuratamente preparato e sigillato: prima ha “percorso” i 2.785 Km che separano il South Dakota dall’aeroporto JFK di New York, e da qui lo ha trasportato in Europa su un B747 al suo Hub aereo di Liegi, per poiconsegnarlo via camion a Fuerth.

Un trasporto eccezionale che ha richiesto un impegno fuori dal comune: Il truck TNT usato, appositamente personalizzato, è stato equipaggiato con la più innovativa tecnologia di tracking e guidato da driver esperti in trasporti speciali. “Siamo orgogliosi di supportare il Naturalis Biodiversity Center nel trasporto del raro reperto di T. Rex verso l’Europa – ha detto Grant Cochrane, Global Special Services Director di TNT – TNT dispone dell’esperienza necessaria ed ha una lunga storia di trasporti molto speciali alle sue spalle. Ma questa è stata la nostra prima opportunità di gestire un oggetto che arriva direttamente dalla preistoria per una ricerca di così elevato valore”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here