Nuove frontiere per la distribuzione dei farmaci

LIUC Università Cattaneo in collaborazione con QuintilesIMS, ha dato vita a un progetto di ricerca empirica sulla Filiera del Farmaco, coinvolgendo i vari attori che, a diverso titolo, operano al suo all’interno. Fra i molti ambiti sono state indagate le relazione tra azienda farmaceutica e provider dei servizi logistici, anche in relazione al fatto che il settore farmaceutico si caratterizza per un alto grado di terziarizzazione pari a circa il 97%, giustificato soprattutto da un’offerta di servizi completa e flessibile, in grado di rispondere pienamente alle esigenze delle case mandanti.  Tali considerazioni sono state confermate dalle aziende del campione a cui è stato richiesto di indicare quali tra i servizi svolti dal provider logistico vengono effettivamente affidati in outsourcing a questa figura, quali invece sono le attività che hanno preferito non affidare in outsourcing e che vengono svolte da personale dipendente e infine quali servizi non sono richiesti né al provider né effettuati internamente. È emerso che le attività di deposito, officina farmaceutica, distribuzione (anche a temperatura controllata) vengono affidate al provider logistico, mentre internamente vengono svolte le attività relative alla gestione dell’ordine e al customer service. Dai risultati emerge inoltre come le aziende farmaceutiche considerino come importanti e strategici solamente i servizi base per poter accedere ai tender. Di parere completamente opposto sono i provider logistici, i quali sostengono come i servizi a valore aggiunto (quali tracking della merce in consegna, consegna al domicilio, ecc.) siano fondamentali poiché permettono di realizzare un vero e proprio vantaggio competitivo su altri concorrenti.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here