Per Geodis non c’è differenza tra uomini e donne

imageUomini o donne? Non fa differenza, purché siano bravi.
Almeno per Geodis che ha ricevuto la certificazione Geeis, ambita attestazione in materia di pari opportunità nell’ambito dei processi decisionali aziendali, assegnato a seguito di una serie di audit dell’organismo certificatore Bureau Veritas, che vedono coinvolti tre diversi dipartimenti HR.

Il marchio GEES-GEIS, Gender Equality European and International Standard, creato da Arborus in partnership con Bureau Veritas, è la prima certificazione ufficiale delle politiche di uguaglianza sul lavoro e, patrocinato dalle principali autorità europee, punta a diventare uno strumento operativo e metodologico, volto ad assistere e favorire le aziende nel processo di implementazione di una cultura condivisa sulle pari opportunità.

L’obiettivo? Far emergere le buone prassi aziendali, assicurando la continuità delle azioni e aumentando la capacità attrattiva dell’azienda, così come ha fatto Geodis in Italia che, con un punteggio di performance molto alto, ha raggiunto un ottimo livello di valutazione: la società oggi conta su oltre 600 figure professionali, il 58% uomini e il 42 donne, di cui il 28 per cento sono manager.

Tra i vantaggi del conseguimento alla certificazione, vanno considerati anche un miglioramento globale e locale dell’immagine aziendale, una maggiore motivazione dei dipendenti e un contributo concreto nel migliorare i processi generali di sviluppo sostenibile e di Corporate Social Responsibility.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here