STILL, 500mila di questi carrelli

Picture 2_500,000th counterbalance truck from STILLUn traguardo che non si dimentica: perché arrivare a produrre 500mila carrelli elevatori testimonia capacità, efficienza e programmazione.
Qualità che può vantare di possedere STILL che, nel suo stabilimento di Amburgo, ha raggiunto l’obiettivo con la produzione di  un carrello elettrico RX 60-25. STILL, attiva in Italia con il marchio OM STILL,  è uno dei costruttori di carrelli elevatori con la più lunga tradizione dal momento che è nato in Germania nel 1920 come officina di riparazione per motori elettrici.
Sotto la guida del fondatore Hans Still l’azienda siè evoluta  rapidamente, e nel 1932 si trasferì nell’attuale sede di Amburgo, dove nel 1949 venne realizzato il primo carrello elevatore a forca, l’EGS 1000, ad alimentazione elettrica. Sin dalla produzione del modello EGS 1000, STILL ha sempre seguito la filosofia di concentrarsi sullo sviluppo e la produzione di mezzi di trasporto alimentati da motori elettrici e sistemi di propulsione alternativi. Una  strategia rivelatasi  vincente sul mercato, tanto che dagli anni ’70 ad oggi STILL è leader in Europa nel settore dei carrelli elevatori elettrici.
Il carrello numero 500mila prodotto ad Amburgo è un RX 60-25 ed è stato consegnato a Chemion Logistik, azienda specializzata nella fornitura di servizi logistici per l’industria chimica ed i settori affini. Chemion Logistik ha una flotta di 770 carrelli STILL, la partnership tra le due aziende dura da quasi 40 anni e dimostra la capacità di STILL di soddisfare gli elevati standard di sicurezza in uno dei settori più impegnativi, quello dell’industria chimica.“Siamo lieti di entrare a far parte della storia insieme a STILL suggellando così una proficua e lunga collaborazione – ha sottolineato  Frank Orth, responsabile Servizi Logistica al Chemion Logistik – Grazie a questa partnership possiamo provvedere, con competenza e sicurezza, all’alto livello di richieste dei nostri clienti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here