Un potenziale a macchia di leopardo

shutterstock_12164173okokL’Osservatorio nazionale del commercio e l’Osservatorio dei consumi Findomestic forniscono con le loro analisi interessanti spunti sulle aree a maggior attrattività per gli operatori della grande distribuzione. Incrociando i redditi dei consumatori italiani e la densità commerciale presente ogni mille abitanti, emerge che il Lazio rappresenta attualmente l’area più attrattiva tra le regioni, con l’Umbria ad occupare l’ultima posizione. A livello provinciale, alla Sicilia sia il primato, con Palermo, sia il fanalino di cosa, con Siracusa. Secondo i dati dell’osservatorio nazionale, la maggior densità di supermercati e ipermercati è presente a Gorizia, con 446 metri ogni mille abitanti, quasi il doppio della media nazionale, seguita da Vercelli (409), Udine e Brescia. Palermo, che pare offrire ottime possibilità per nuovi business, ha attualmente meno di 100 metri quadrati di superficie dedicata alla Gdo ogni mille abitanti. Questi dati però varrebbero poco senza il raffronto con la disponibilità economica dei cittadini: troppe, infatti, le “avventure” commerciali naufragate dopo aver promosso aperture sulla base di spazi disponibili e poca concorrenza, ma anche avvenute in territori dove la disponibilità alla spesa pro capite non favoriva il successo. Secondo le proiezioni di Findomestic la media nazionale di reddito familiare è di 18mila euro, con primato a Milano (27.500) e maglia nera a Caserta (10.600).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here