Due fattori stanno soffiando in poppa all’espansione di AutoStore, specialista norvegese della logistica, nel Sud dell’Europa: il crescere della domanda di automazione nell’industria dello stoccaggio ed il forte fatturato registrato nel 2020, consolidato dai primi tre mesi del 2021.

AutoStore, nata in Norvegia, è un’azienda che ha avuto l’intuizione, oggi più che mai azzeccata, di concentrarsi sulla robotica, sviluppando un sistema proprietario definito ‘stoccaggio cubico robotizzato’.

Sull’onda dei buoni risultati, arrivano adesso nuove aperture di filiali nei Paesi del Sud Europa che si inseriscono in una strategia iniziata prima dell’esplosione dell’emergenza sanitaria.

AutoStore nel Sud Europa: nel 2019 la Francia

Con l’apertura della filiale in Francia nel 2019, AutoStore si era posta l’obiettivo di raddoppiare le vendite entro un anno. Isabel Rocher, allora Direttore Generale della filiale, raccolse la sfida su tutta la linea ed oggi intravede altri progetti ben più grandi, assumendo la direzione del Sud Europa. 

Tra le attività previste nel 2021, in primo luogo si incontra la recentissima apertura di una filiale in Spagna e di un’altra in Italia. Numerose assunzioni sono già in corso e saranno completate entro l’estate. 

«Siamo molto fieri di questo successo, che si basa su un sistema robotico ad alta tecnologia, ma anche su una forte partnership con integratori esperti nel loro settore. Il rafforzamento dei nostri team in Francia e l’estensione della nostra presenza in Europa ci permetteranno di rispondere alla crescita esponenziale della domanda di mercato, in un contesto di crisi sanitaria mondiale in cui la richiesta di sistemi automatizzati e robotizzati continua ad accelerare», ha affermato Isabel Rocher.

Essere pionieri paga

AutoStore è stata un’azienda pioniera in materia di tecnologia robotica e, come si anticipava, da diversi anni l’automazione gode di vento in poppa; questo è divenuto ancor più vero oggi, in periodo di crisi sanitaria.

«I clienti sono alla ricerca di sistemi più performanti e soprattutto molto più flessibili per poter rispondere a una domanda in costante evoluzione da parte dei consumatori. Nel mix di acquisti in negozio, on-line e pick up in punti di ritiro, l’adattabilità è al centro delle attenzioni quotidiane delle società di logistica e dei retailer. Con le soluzioni AutoStore, i clienti beneficiano di un sistema scalabile e interamente modulabile, in grado di adattarsi a una rete logistica in costante evoluzione», spiega Isabel Rocher.

AutoStore in Italia: Francesco Mantegna General Manager

Francesco Mantegna, nuovo General manager AutoStore Italia

In Italia AutoStore sta completando la creazione della sua filiale a Milano, guidata da Francesco Mantegna, nominato General Manager e Business Development Director, che sarà incaricato di sviluppare le vendite sul mercato italiano. 

Francesco Mantegna, che dopo la Laurea in Ingegneria ha conseguito un MBA presso il Politecnico di Milano, ha avuto un ricco percorso professionale nell’ambito di società come Ceva, Comau e Iveco; la sua grande esperienza nel campo dell’ingegneria e della robotica sono vantaggi significativi per un leader dell’automazione come AutoStore, il cui obiettivo è aiutare le imprese a ottimizzare le proprie performance per far fronte alle nuove sfide del mercato. 

Per l’azienda, è un modo eccellente per sostenere la propria rete di partner-integratori specializzati nel design e nell’istallazione delle soluzioni AutoStore in Italia, ma anche per lo sviluppo di nuovi segmenti di mercato. 

Incetta di premi per la Supply Chain

AutoStore è stata ancora una volta premiata per i suoi sistemi robotizzati: alla fine del 2020 la società ha infatti ricevuto due nuovi premi. 

Il primo dei due ha permesso in particolare di dare riconoscimento al suo concetto innovativo di micro-fulfillment, dedicato alla micro-preparazione degli ordini in negozio, ed il sistema è stato votato “prodotto dell’anno” dai lettori di Material Handling Product News: “Product of the Year Readers’ Choice Award for AutoStore MFCs in Grocery”. La soluzione AutoStore ha ricevuto poi un altro premio per la Supply Chain Green, grazie al consumo di energia estremamente ridotto: un premio consegnato da Supply & Demand Chain Executive (SDCE), il “2020 Green Supply Chain Award”. 

«Questi premi sottolineano le prestazioni dei nostri sistemi robotizzati e segnano l’impegno di AutoStore a concepire soluzioni sempre più efficienti e più verdi, nel tentativo di anticipare gli sviluppi tecnologici del mercato», conclude Isabel Rocher.

Tutti i sistemi AutoStore sono concepiti, installati e gestiti da una rete di partner-integratori qualificati. In Italia, AutoStore conta tra i suoi partner integratori quali Dematic, Swisslog e Element Logic e consulenti certificati come MHart.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.