Dematic e l’automazione della logistica nell’E-commerce

0
426

Creare automazione, ovvero soluzioni che aiutino l’uomo nelle attività ripetitive e faticose, è diventato indispensabile, soprattutto in un’epoca come la nostra caratterizzata da processi sottoposti a rapidi cambiamenti che richiedono performance sempre più elevate.

In particolare, se vogliamo far fronte ad una supply chain moderna, ci siamo resi conto che il digital non basta, ed è necessario introdurre il concetto di e-Supply.

I sistemi digitali e automatici devono essere progettati per inserirsi in processi in cui vi è presente anche la componente umana, il cui principale obiettivo è la massimizzazione del servizio erogato al cliente.

Tra le aziende che si possono annoverare in questo cambio di prospettiva sono sicuramente quelle operanti nella grande distribuzione, ramo grocery, un comparto che è cambiato radicalmente negli ultimi anni, su spinta sia dell’eCommerce e sia sullo sviluppo in ottica sostenibile dei grandi centri urbani.

Gli ordini aumentano: l’automazione salva l’E-commerce

Le aziende che operano nella vendita al dettaglio, che hanno investito nell’automazione del magazzino, sono state capaci di far fronte all’espansione improvvisa della domanda, riducendo drasticamente i tempi di transizione dalle lunghe operazioni di prelievo “persona alla merce”, a quelle più produttive di “merce alla persona”.

Anziché costringere gli operatori di picking a spostarsi lungo le corsie per prelevare i prodotti, le merci vengono immagazzinate in modo da poter essere presentate ad addetti stazionari che si limitano ad assemblare gli ordini, velocizzando i flussi e il lead time di preparazione.

Questo approccio, è possibile grazie, ad esempio, ai sistemi di robotica i modulare di Dematic come AutoStore che consente di migliorare l’utilizzo delle risorse umane, permettendo di gestire più ordini grazie ad una drastica riduzione dei tempi di prelievo e contribuendo a soddisfare le esigenze di consegna rapida dei clienti, soprattutto in periodi in cui le richieste si moltiplicano in modo massivo.

C’è poi il capitolo sicurezza di grande rilevanza: grazie all’automazione, le condizioni di lavoro, di igiene, di salvaguardia del personale e dell’ambiente stesso migliorano in modo sensibile. In sostanza, per essere in grado di rispondere adeguatamente a queste nuove esigenze fino a poco tempo fa non prevedibili dal punto di vista dimensionale, l’applicazione di soluzioni di automazione flessibili, modulari e scalabili diventa una scelta strategica ed imprescindibile.

Le nuove esigenze dei consumatori, hanno spinto Dematic a disegnare un modello di automazione dedicato alla logistica nell’E-Commerce complementare al già noto dark store (basato sulla gestione delle vendite online attraverso un centro di distribuzione dedicato, presente a ridosso delle grandi città). Questo nuovo modello, vuole supportare i retailer nell’evasione automatizzata degli ordini con la consegna della merce presso il punto vendita o direttamente a domicilio.

Il modello si chiama Micro-fullfillment e rappresenta un esempio efficace di applicazione della tecnologia per rispondere alle esigenze di crescita dei volumi di ordini gestiti in sintonia con i principali trend socio-economici.

Logiche del micro – fullfilment – approccio omnicanale

Secondo il Micro-fullfilment, l’automazione viene integrata all’interno dei centri urbani e soprattutto dei punti vendita, dove convivono attualmente i flussi generati dalla spesa classica fatta dal cliente e quelli originati da preparazione degli ordini online in distribuzione nell’area geografica di prossimità.

La soluzione Micro-fullfilment si pone come modello efficiente per gestire la crescita dei volumi degli ordini online e potrebbe rappresentare una svolta per tutti i retailer che mettono al primo posto tra i KPI la velocità di consegna al cliente.

Attraverso questo modello, infatti, è possibile creare una rete distribuita che permette di interagire tra i vari nodi della rete stessa, risolvendo non solo le problematiche di preparazione degli ordini, ma anche quella dell’ultimo miglio.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.