Più volte abbiamo sentito parlare di digitalizzazione della supply chain. Ovvero quel processo di conversione che permette alle aziende di ridurre i costi, migliorare il servizio al cliente e talvolta sviluppare nuovi business model.

Digitalizzare può voler dire due cose: trasformare un’attività, attualmente effettuata manualmente, rendendola più efficiente grazie all’impiego di nuovi strumenti digitali oppure sfruttare le ultime tecnologie per rendere i processi più efficaci ed incentrati sul cliente.

Ma come si stanno muovendo le aziende e riguardo? Quali sono le aree di maggior interesse? E quali sono le tecnologie più usate?

Un recente report di Capgemini, disponibile gratuitamente al seguente link, ci aiuta a capire meglio quali siano le opportunità ed il potenziale valore derivante dalla digitalizzazione della supply chain. Il report riporta i risultati ottenuti tramite interviste con più di 1000 supply chain executives appartententi a compagnie operanti in diversi settori.

Una compagnia su due ha affermato che la digitalizzazione della supply chain, nonostante la sua complessità, rappresenti una tra le tre maggiori priorità strategiche per l’azienda.

Tra le tecnologie maggiormente utilizzate troviamo: realtà aumentata, robotica, Internet of Things, automazione, mobility, analytics sofisticati e blockchain. Al momento la maggior parte dei progetti si trova ancora nelle fasi di ideazione e sperimentazione mentre solo poche tecnologie hanno già raggiunto lo stadio di implementazione.

Ma quali sono i driver che spingono le aziende ad investire nella digitalizzazione? Sempre da report leggiamo che per il 77% delle aziende intervistate il driver principale è la riduzione di costi, per il 56% l’aumento dei ricavi, per il 53% il derivante sviluppo di nuovi business model e per il 38% la possibilità di diventare customer-centric.

Digitalizzare la supply chain significa quindi utilizzare le tecnologie digitali sopra elencate per ottimizzare le operations lungo tutta la supply chain con miglioramenti in connettività, data management ed automazione intelligente.

E’ possibile digitalizzare tutte le diverse attività appartenenti alla supply chain: la ricerca e sviluppo, la pianificazione, gli acquisti, la produzione, la logistica, la distribuzione e la manutenzione.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.