I magazzini satellitari sono intensivi a grande accumulo, per unità di carico pallettizzate e sono caratterizzati da una struttura in multiprofondità servita da un satellite teleguidato che, scorrendo su delle guide, movimenta le unità di carico all’interno dei tunnel di carico.

Il satellite e le unità di carico possono essere movimentati da carrelli tradizionali, trasloelevatori o navette automatiche, la cui funzione è quella di provvedere autonomamente alle operazioni di carico e di scarico.

Il magazzino satellitare rappresenta di fatto l’evoluzione del sistema drive-in, in quanto permette di stoccare su ogni livello di carico in altezza una singola referenza con un elevato numero di pallet in profondità, permettendo di aumentare l’indice di sfruttamento del magazzino.

I satelliti possono implementare logiche sia FIFO che LIFO ed hanno svariate funzioni come quelle di riordino e conteggio che aiutano ad aumentare l’efficienza del magazzino.

Questa tipologia di impianto si interpone tra i sistemi tradizionali ed i sistemi automatici, sintetizzando le doti più interessanti:

massimo sfruttamento dei volumi

movimentazione sicura e precisa della merce e dei satelliti

alta flessibilità; costi contenuti

semplicità di funzionamento.

Questi aspetti hanno da subito colpito gli utilizzatori e gli impianti satellitari si sono ritagliati una rilevante fetta di mercato, in costante aumento anno dopo anno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.