Intelligenza Artificiale per creare valore

Uno studio condotto da Capgemini, società attiva nella consulenza informatica, evidenzia che le aziende stanno concentrando l’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale nelle vendite e nel marketing, ignorando tutte quelle opportunità che potrebbero nascere dal suo utilizzo lungo tutta la catena di creazione del valore.

Nel report, Capgemini sottolinea che, nonostante le aziende stiano realmente incominciando ad implementare e beneficiare da strumenti di intelligenza artificiale, c’è ancora molto spazio per migliorarne l’utilizzo per aumentarne i benefici. Capgemini afferma che l’intelligenza artificiale potrebbe generare un valore aggiunto superiore ai 300 miliardi di dollari se solo le aziende iniziassero a ridefinire il proprio focus, al momento solo l’1% sta agendo in questa direzione.

Lo studio continua con un’analisi estensiva su 250 aziende, tra le più grandi al mondo per ricavi. Più di un quarto di esse (il 28%) stanno impiegando strumenti di intelligenza artificiale. Il 98% dei rispondenti utilizza l’AI per funzioni che coinvolgono i clienti finali per ridurre i reclami fino al 15%, mentre il 99% si aspetta che l’intelligenza artificiale aumenti le vendite fino al 15%.

Il report analizza come l’AI possa migliorare l’efficienza e come diverse aziende abbiano già beneficiato da una migliorata pianificazione dei tragitti, tra queste vediamo Tesco, JD.com e Alibaba.

Nel report si racconta anche di come Flipkart, azienda Indiana operante solo nel settore online (detenuta da Walmart) sta usando algoritmi di Machine Learning per ottenere una classificazione più organizzata degli indirizzi di consegna, per risolvere il problema di un poco strutturato sistema postale in India.

Il report è disponibile al seguente link.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.