ITALDAY19: tra sostenibilità, innovazione e responsabilità nella logistica e nel trasporto

Lo scorso 7 giugno, a Calcio (BG), in occasione dell’inaugurazione ufficiale del nuovo centro logistico di Italtrans a Calcio, Italtrans ha chiamato a raccolta la logistics community per discutere dei temi chiave per il settore della Logistica e dei Trasporti.

Oltre 400 invitati tra autorità, clienti, fornitori, professionisti e colleghi che hanno sostenuto Italtrans nella realizzazione di uno dei primi 5 poli logistici in Italia per estensione e grado di automazione.

L’evento si è tenuto all’interno del nuovo deposito per consentire di toccare con mano la qualità dei servizi logistici offerti da Italtrans, che da sempre fa della qualità un fattore critico di successo.

Per parlare di innovazione, sostenibilità e responsabilità nel settore della logistica e dei trasporti sono stati chiamati alcuni tra i più autorevoli esperti del settore e 4 tra più importanti aziende del settore del largo consumo.

Il prof. Marco Melacini del Politecnico di Milano ha esordito con la presentazione dei principali nodi ancora da sciogliere e delle criticità che frenano lo sviluppo del settore:
Secondo l’Osservatorio “Contract Logistics” del Politecnico di Milano, diretto dal Prof. Melacini, negli ultimi due anni il 49% delle aziende committenti ha avuto difficoltà a reperire servizi di trasporto necessari, soprattutto nei periodi di picco, mentre il 63% delle imprese di trasporto ha incontrato difficoltà a reperire autisti. Inoltre, da una analisi sui titolari di patente professionale svolta dal Ministero dei Trasporti, si evidenzia che oltre il 36% dei conducenti italiani si trova negli ultimi 10 anni di carriera e solo l’1,9% nei primi 10. Di conseguenza, secondo Melacini, nei prossimi anni usciranno dal comparto dell’autotrasporto più autisti di quanto ne entreranno, andando ad aggravare l’attuale situazione di crisi.

Il prof. Fabrizio Dallari,direttore del Centro di Ricerca sulla Logistica della LIUC Università Cattaneo ha moderato la tavola rotonda dal titolo “Logistica e Trasporto: le criticità attuali, le esigenze del mercato e i cambiamenti in atto”. Nel suo incipit ha citato i dati dell’ultimo Conto Nazionale del Trasporto (2018) secondo cui in Italia il 50% del traffico interno di merci viaggia su gomma, per un totale di 100 miliardi di ton-km. Di questi, il 28% è rappresentato dai beni di largo consumo e prodotti per l’agricoltura. Secondo Federdistribuzione, citata dal prof. Dallari, il 74% dei prodotti di largo consumo passa attraverso il canale della distribuzione moderna, generando un volume di trasporto di oltre 3 miliardi di colli all’anno (equivalenti a 60 milioni di pallet di merce). In una rete così complessa è difficile fare logistica in modo efficiente ed è pertanto indispensabile trovare prassi collaborative di filiera. Su questo punto sono intervenuti Andrea Mantelli di Conad e Luca Piervittori di Ferrero, secondo i quali buona parte delle ottimizzazioni risiedono ancora all’interno della filiera. Riccardo Stabellini di Barilla ha puntato il dito sulla carenza di operatori strutturati capaci di garantire un servizio di eccellenza su scala nazionale, soprattutto in un settore in cui le consegne avvengono anche nei giorni festivi, vi è una forte presenza di punti vendita all’interno delle ZTL e i flussi presentano una forte stagionalità durante il mese e la settimana, costringendo i “logistici” a correre sulle montagne russe.

La chiusura del convegno ha visto l’intervento da parte di Paolo Uggè, uomo chiave nel dibattito politico-istituzionale sui temi dell’autotrasporto che ha raccolto le istanze dei diretti protagonisti lanciando la sfida per il settore verso l’innovazione e la formazione di nuovo personale viaggiante alla luce della carenza cronica di autisti che da ormai due anni il settore e l’Europa intera sta subendo.

Infine, nel saluto di Claudia Terzi, Assessore alle Infrastrutture, ai Trasporti e alla Mobilità della Regione Lombardia, non poteva mancare l’accenno al nuovo progetto di e-highway, vale a dire dell’autostrada A35 BreBeMI elettrificata che sarà testata entro fine anno proprio nella tratta di 6 km tra Calcio e Romano di Lombardia.

Per scaricare questo comunicato stampa e le slide dei relatori, collegarsi a questo link

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.