Il settore dei trasporti riveste un ruolo fondamentale per la società e l’economia, ma è fra quelli sicuramente più coinvolti quando si parla di cambiamenti climatici ed inquinamento.

In GLS siamo profondamente consapevoli dell’impatto delle nostre attività e da oltre dieci anni abbiamo attivamente cercato e implementato nuove soluzioni per ridurre le nostre emissioni di CO2.

Nel 2020, il Gruppo GLS ha dato il via a una strategia ambientale ancor più concreta per massimizzare il proprio impegno, assicurandosi che le conoscenze e gli sforzi necessari per un mondo più sostenibile fossero condivisi all’interno di tutto il network.

Compensare, ridurre, eliminare

La nostra strategia si basa sulla compensazione, la riduzione e l’eliminazione delle emissioni, per perseguire l’ambizione di diventare un’azienda completamente neutrale dal punto di vista dell’immissione di carbonio nell’atmosfera.

In questo percorso, abbiamo fissato dei traguardi intermedi: stiamo lavorando per convertire le nostre auto aziendali in auto elettriche entro il 2030; per quanto riguarda la flotta, stiamo lavorando per aumentare la nostra quota di veicoli a zero o basse emissioni al 50%; entro il 2035, il 100% dei veicoli di trasporto di nuova acquisizione sarà costituito da veicoli a zero o basse emissioni.

Tenendo conto di tutto questo, ci stiamo impegnando per raggiungere le emissioni zero entro il 2045.

Attenti all’ambiente e alle persone

La strada da percorrere è ancora lunga ma siamo orgogliosi di affermare che da aprile 2022 stiamo compensando al 100% le nostre emissioni di CO2 in Europa.

Ogni anno calcoliamo la nostra impronta di carbonio e lavoriamo con ClimatePartner, che garantisce che le emissioni di CO2 prodotte dalle nostre attività commerciali siano compensate attraverso il sostegno a progetti concreti di protezione del clima e di promozione del benessere delle comunità locali in ogni parte del mondo.

Uno dei progetti che sosteniamo riguarda la tutela di 100.000 ettari di un’area dell’Amazzonia peruviana, Madre de Dios, caratterizzata da una delle più alte biodiversità del mondo e minacciata dalla strada Transamazzonica e dalla deforestazione per l’agricoltura.

GLS sta lavorando con la popolazione locale per aiutare a gestire la terra in modo sostenibile e riuscire a preservare il prezioso serbatoio di carbonio della foresta pluviale, che permette di risparmiare annualmente 660.000 tonnellate di carbonio.

La strada giusta

Gli sforzi del Gruppo GLS per connettere le persone in tutto il mondo e allo stesso tempo salvaguardare l’ambiente per le generazioni future sono stati premiati con il Gold Certificate di EcoVadis, un provider di rating sulla sostenibilità ambientale internazionale, a cui si affidano più di 90.000 aziende.

Il punteggio ottenuto di 80/100 ci colloca tra il 7% delle aziende più quotate del settore. Questo risultato, che ci ha permesso di passare in un solo anno dal premio Silver a quello Gold, ci indica che la strada intrapresa, seppur in salita, è senza dubbio quella giusta.

Maggiori informazioni:

gls-group.com/it