LCS presenta l’Automated Intelligent Vehicle

LCS presenta alla prossima Intralogistica una innovativa soluzione di movimentazione per magazzini o centri di distribuzione.

Completamente automatica, capace di autoapprendimento, l’AIV (Automated Intelligent Vehicle), anche detto Mobile Robot, è un deciso passo avanti rispetto agli AGV.

Un robot che impara la strada e una volta in movimento, autonomamente, grazie ad algoritmi di Intelligenza Artificiale, evita ostacoli imprevisti. “Una soluzione davvero innovativa e risolutiva di tante situazioni nel mondo dell’intralogistica” afferma Gianfranco Silipigni, CEO di LCS.

Automated Intelligent Vehicle è uno tra i più recenti robot dedicati alla logistica che unisce la classica tecnologia di trasporto con la robotica moderna.

Questa importante innovazione viene offerta al mercato italiano da LCS grazie ad un accordo esclusivo con la tedesca Grenzebach. Grenzebach ha una grande esperienza nel settore dei sistemi di veicoli a guida automatica e la ricerca e sviluppo della società tedesca ha messo a punto questo sistema intelligente per la movimentazione di beni e prodotti.

L’operazione di picking avviene in modo semplice e coordinato: L’Automated Intelligent Vehicle si posiziona sotto la scaffalatura, la solleva, la trasporta e la deposita davanti all’operatore che preleva l’oggetto da destinare alla spedizione o allo smistamento. Una volta terminata l’operazione di picking l’AIV riporta lo scaffale al suo posto.

L’AIV trasporta fino a 1200 kg, si muove in senso longitudinale o trasversale e può anche girare sul posto e su se stesso. Grazie all’altezza molto bassa (340 mm), l’AIV può infilarsi sotto la maggior parte dei portacarichi (tavoli, carrelli, rack, scaffali) esistenti, sollevandoli e trasportandoli alla destinazione predisposta.

Il percorso viene determinato grazie al software originale LCS e mantenuto anche grazie a due laser scanner montati a bordo.

Il veicolo è dotato di sensori di sicurezza integrati e può essere utilizzato in tutti gli ambienti interni. Grazie alla personalizzazione del profilo del percorso, non sono necessarie zone di protezione. Ciò significa risparmio di spazio e facile integrazione in ambienti esistenti che presentano strutture quali ad esempio ascensori, celle robotizzate, nastri trasportatori e sistemi di reggiatura.

Gianfranco Silipigni, CEO di LCS, punta moltissimo all’innovazione e alla digitalizzazione. “La nostra missione è ingegnerizzare e fornire soluzioni di movimentazione e stoccaggio innovative, efficienti ed efficaci. I nostri clienti ci affidano progetti complessi perché sanno che le nostre capacità di personalizzazione sono molto elevate e si pongono sempre al vertice della tecnologia disponibile. L’accordo di esclusiva con Grenzebach va esattamente in quella direzione. Ora possiamo offrire soluzioni di movimentazioni automatiche e intelligenti, affidabili ed innovative per carichi da 600 a 1200 kg. Ovviamente offriamo anche soluzioni smart per la movimentazione di carichi più ridotti fino a 50 kg. La tecnologia di queste soluzioni è differente perché montano una rulliera sul pianale superiore sulla quale scorre il pacco o la scatola da movimentare, ma il concetto di «goods to man» resta invariato.

Le nuove soluzioni di movimentazione di LCS saranno esposte a Intralogistica, Rho MilanoFiera, dal 29 maggio al 1° giugno al padiglione10 Stand K26 – L27.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.