Polimi: nasce l’ingegnere della mobilità

Lo scorso venerdì, Il Rettore del Politecnico di Milano, Ferruccio Resta, ha annunciato la nascita del corso di Laurea Magistrale in Mobility Engineering.

Città sempre più smart, vettori innovativi, collegamenti nazionali e internazionali sempre più complessi, problemi di sicurezza e impatto ambientale: sono solo alcune delle criticità a cui gli esperti di mobilità sono chiamati a rispondere. Un settore che richiede oggi di essere governato da figure professionali che sappiano unire competenze tecnico-ingegneristiche-gestionali a un approccio attento alle nuove opportunità tecnologiche” – afferma il Rettore del Politecnico di Milano, Ferruccio Resta.

La nuova Laurea rappresenta un percorso formativo unico nel suo genere, disegnato con i partner industriali per rispondere alle esigenze di innovazione della mobilità.

I partner sosterranno le attività didattiche anche con interventi seminariali, ospitando visite tecniche, proponendo tesi in azienda, offrendo stage ai laureati e mettendo a disposizione borse di studio. Faranno parte inoltre dell’Advisory Board del Corso di Studi, costituendo così un importante momento di confronto, ecco chi sono:
Alstom;
Ansaldo STS A Hitachi Group Company;
ATM – Azienda Trasporti Milanesi;
Brebemi SpA;
Brescia Mobilità SpA;
EvoBus Italia;
Hitachi Rail Italy;
Scania Group;
Lucchini RS;
MERMEC;
METRA – Architecture and Industry;
Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane;
Trenord.

Il vantaggio occupazionale dei futuri laureati sarà straordinariamente competitivo: attualmente infatti una figura del genere in ingresso nel mondo del lavoro non esiste.

Questo viaggio è iniziato già nell’anno accademico in corso con un progetto pilota per studenti di Ingegneria Elettrica, Meccanica e Gestionale ai quali sono offerti i contenuti del nuovo corso di Laurea magistrale e i primi progetti industriali individuati con le 13 aziende partner.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.