Tesla: Gigafactory a Shanghai

Tesla è pronta per iniziare la distribuzione in Cina del sua auto elettrica in modello 3.

Elon Musk è stato a Shanghai per iniziare i lavori di quello che sarà il primo impianto produttivo al di fuori degli Stati Uniti, con l’obiettivo di essere attivo per la fine dell’anno.

Il sito, denominato ‘Gigafactory 3’ sorgerà su un’area di 860 mila metri quadrati acquistata lo scorso anno. Tra gli obiettivi strategici alla base di questa decisione vi è la necessità di evitare di dover pagare eccessive tasse sull’importazione dei veicoli in Cina.

Spero di finire la costruzione del sito entro questa estate, iniziare la produzione del modello 3 entro la fine di quest’anno e raggiungere alti volumi produttivi per il prossimo anno – ha commentato Musk – Questo sito servirà la Cina e non gli Stati Uniti. Auto più accessibili devono essere prodotte nello stesso continente dei suoi clienti”.

Tesla ha raggiunto, lo scorso luglio, un accordo con il governo di Shanghai per poter costruire un impianto da 2 miliardi di dollari, capace di produrre fino a 500mila veicoli all’anno.

A sostenere questa decisione sono anche le policy mette in atto da Shanghai per incoraggiare i propri abitanti ad acquistare auto e camion a minor impatto ambientale.

La Cina sta infatti diventando il primo mercato sia per auto convenzionali che per auto elettriche.

Dopo questo annuncio, il valore delle azioni Tesla sono aumentate del 5,4%, guadagnando 17 dollari, arrivando a quota 334 dollari.

Tesla ha aggiunto che i primi modelli 3 arriveranno in Cina già a Marzo. Il modello costerà al momento, a causa delle tasse di importazione, 70 mila dollari, contro i 44 mila necessari per acquistarlo negli Stati Uniti. Musk ha da tempo promesso di abbassare il prezzo negli Stati Uniti per questo modello, portandolo a 35 mila dollari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.