Un magazzino verticale da 18mila pallet firmato Lyto’s

Per un’azienda che produce quasi 200 milioni di sacchetti all’anno – fra carta e plastica – e che spedisce quasi 70mila pallet di varie dimensioni, non era sufficiente pensare ad un semplice magazzino, bisognava pensare ad un intero polo logistico. È quanto ha prima pensato, poi sviluppato ed infine realizzato il Sacchettificio Nazionale G. Corazza di Ponte San Nicolò (PD), per garantire al mercato la massima flessibilità, ottenendo al contempo il grande vantaggio di funzionare da traino ad un cambio di mentalità sia organizzativa che produttiva.

A trainare il tutto è un magazzino automatico lungo 123 metri, largo 31 metri ed alto 24 metri, capace di stoccare 18mila pallet di 4 formati differenti. A realizzare l’opera strutturale è stata Lyto’s.

Il magazzino automatico, è asservito da 4 trasloelevatori per la movimentazione di pallet, che a seconda delle loro dimensioni possono essere stoccati in doppia o in tripla profondità. Le soluzioni strutturali di Lyto’s, non essendo vincolate a misure standard di passo forature, permettono grandi capacità di carico e massima libertà progettuale/dimensionale.

Ma non solo, questo magazzino per il tipo di materiale stoccato presenta un carico d’incendio molto elevato, difficilmente superabile con i normali impianti a sprinkler. Per questo motivo, la scelta tecnica è stata quella di installare un impianto a riduzione d’ossigeno, quindi è stato necessario realizzare un magazzino a tenuta stagna.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.