Autostrada ferroviaria Calais-Torino: una buona notizia per l’ambiente

Elisabeth Borne, ministra incaricata dei Trasporti presso il Ministro di Stato, ministro della Transizione Ecologica e Solidale, Natacha Bouchart, sindaca di Calais, Jean-Marc Puissesseau, amministratore delegato del Porto Boulogne Calais, Guillaume Pepy, presidente del comitato esecutivo di SNCF e Thierry Le Guilloux, presidente di VIIA (operatore delle autostrade ferroviarie del gruppo SNCF), inaugurano, il 6 novembre 2018, l’esercizio di una nuova linea d’autostrada ferroviaria in servizio tra il Porto di Calais e l’interporto di Orbassano, nell’hinterland di Torino (Italia), che permetterà in un prossimo futuro il trasferimento di almeno 31.000 camion dalla strada verso la rotaia.

6 novembre 2018 – Inaugurazione

L’esercizio della linea si basa sui terminali esistenti presso il porto di Calais e l’interporto di Orbassano, con la collaborazione delle società ferroviarie Fret SNCF per la tratta francese e Mercitalia (gruppo Ferrovie dello Stato Italiane) per la tratta italiana. È inoltre prevista una connessione con i servizi traghetti che collegano la Gran Bretagna a Calais, allo scopo di trasportare direttamente in Italia, semirimorchi non accompagnati attraverso la Francia.

Sin dall’inaugurazione del servizio, sono proposte tre rotazioni settimanali che collegano Calais a Orbassano lungo una distanza di 1.150 km, con tempi di percorrenza di 18 ore. La frequenza a pieno carico della nuova autostrada ferroviaria proporrà fino a due rotazioni al giorno. Thierry Le Guilloux, presidente di VIIA, commenta: “Questa nuova linea di trasporto combinato strada rotaia tra Calais e Torino Orbassano viene a completare il collegamento esistente con la Spagna. Rappresenta la concretizzazione degli sforzi messi in campo da VIIA, ma anche dal Porto di Calais e Fret SNCF, ed è un’eccellente notizia per lo sviluppo del trasporto non accompagnato di semirimorchi in Europa.”

Il servizio, aperto a qualsiasi tipologia di rimorchi, permette di risparmiare circa 1,2 tonnellate di CO2 per rimorchio e per viaggio, pari a un risparmio complessivo di 37.200 tonnellate di CO2 in un anno.

Il gruppo SNCF ha affidato a VIIA l’incarico di sviluppare le autostrade ferroviarie in Francia e in Europa. Guillaume Pepy, Presidente del comitato esecutivo di SNCF, afferma: “Le autostrade ferroviarie proposte da VIIA costituiscono uno strumento estremamente efficace di trasferimento strada rotaia per combattere i gas ad effetto serra. Grazie a VIIA, il trasporto ferroviario si adatta al mondo stradale: tutti i semirimorchi possono essere caricati senza alcun investimento da parte delle società di trasporti stradali, con tempi di percorrenza competitivi.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.