Sei edifici, 96mila metri quadrati e due anni di trattative per l’acquisizione: queste le cifre spicciole dell’operazione portata a termine da Barings nel Nord-Est Italia attraverso un fondo immobiliare gestito da Kryalos SGR.

Leggi anche:
L’immobiliare logistico dedicato all’ultimo miglio

 

 

Gli asset acquisiti

Il primo dei nuovi asset acquisiti si trova a Isola Rizza (VR) ed è un magazzino riconvertito a cella frigorifera negativa ed è stato dato in locazione ad un importante operatore della logistica del freddo che potrà così raddoppiare la sua capacità nella regione. Il sito è adiacente alle principali arterie della regione (strada “Transpolesana” e le autostrade A4, A22 e A31). 

Gli altri due asset sono situati a San Giorgio (Mantova) e sono stati acquisiti con la formula forward purchase e hanno visto il coinvolgimento dello sviluppatore Techbau S.p.A. per l’ottenimento di un punteggio LEED ‘Gold’. I siti comprendono rispettivamente 46.000 mq e 18.000 mq di spazio logistico di grado A e sono stati locati ad un primario operatore 3PL italiano. 

Leggi anche:
Immobiliare logistico: fotografia di un settore forte ed in evoluzione. Scarica il dossier!

 

Il ruolo di K&L Gates

K&L Gates ha assistito Barings nell’acquisizione dei due complessi logistici: ad intervenire è stata la counsel Anna Amprimo, parte del team real estate guidato dal partner Francesco Sanna, che si è occupata di tutti gli aspetti inerenti l’acquisizione degli immobili e la contrattualistica relativa alla locazione con i differenti tenant. 

K&L Gates è uno studio legale globale con quasi 2.000 avvocati che esercitano la professione in oltre 40 sedi, completamente integrate fra loro e dislocate in America, Europa e Medio Oriente, Asia e Australia. In Italia K&L Gates opera attraverso la sede di Milano dal 2012 che conta 40 professionisti di cui 12 soci, e assiste clienti italiani ed internazionali in molteplici aree di attività