È stato annunciato l’avvio della fase pilota del progetto relativo all’International Fast & Secure Trade Lane nell’ambito di FENIX da parte di Circle Group, dedicato all’analisi ed allo sviluppo di soluzioni per l’innovazione e la digitalizzazione dei settori portuale e della logistica intermodale.

La collaborazione tra Circle S.p.A., che guida Circle Group ed è quotata sul mercato AIM Italia organizzato e gestito da Borsa Italiana, ed expert.ai prevede lo sfruttamento della complementarietà tra le soluzioni offerte (rispettivamente, Milos® di Circle e la piattaforma di expert.ai che elabora contenuti non strutturati e analizza, tramite la tecnologia semantica, il significato di ogni parola nel contesto in cui si trova offrendo così una comprensione approfondita delle informazioni acquisite).

Leggi anche:
SMET, operativo nuovo collegamento intermodale Bologna-Colonia

 

Procedure import-export portuali

In ambito logistico, ciò si traduce in una soluzione congiunta per l’estrazione, attraverso tecnologie semantiche che vanno ben oltre i tradizionali OCR (“Optical character recognition”), delle informazioni necessarie per le procedure di import/export in ambito portuale, con l’obiettivo di sfruttare al massimo le potenzialità legate alla digitalizzazione logistica, incrementando efficienza e performance, risparmiando tempo e denaro, e accrescendo la cooperazione tra Paesi dell’Unione Europea e Paesi extra-EU. 

Leggi anche:
Merci, da Parma a Giovinazzo con il nuovo collegamento ferroviario intermodale

 

 

Il progetto FENIX

Tale soluzione si concretizzerà nell’ambito del progetto europeo FENIX – A European Federated Network of Information eXchange in LogistiXStudy (all’interno del quale, si ricorda, Circle ha ottenuto un contributo pari a Euro 1,3 mln) e dell’International Fast & Secure Trade Lane tra i porti della Spezia e Casablanca – che coinvolge anche l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale e Tarros Group – con la possibilità di leggere ed estrarre le informazioni legate alle polizze di carico, ai documenti che accompagnano la merce e a quelli necessari all’effettuazione dei controlli di sicurezza e doganali. 

Leggi anche:
HHLA PLT Italy, perfezionata l’acquisizione della Piattaforma Logistica Trieste

 

 

Digitalizzazione intelligente

Luca Abatello, Presidente & Amministratore Delegato di Circle afferma che «Il piano di digitalizzazione intelligente che stiamo portando avanti permetterà di raccogliere dai documenti cartacei le informazioni e integrarle con i dispositivi IoT (antenne, sigilli e lettori) impiegati, generando così procedure di security doganali sempre più efficaci, coerentemente con gli strumenti evoluti di digitalizzazione doganale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, stakeholder del progetto». 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.