Durante una sosta tecnica uno spedizioniere ha subito un furto di merce. Il suo cliente gli richiede di indennizzare il sinistro con un importo pari al valore della merce trafugata, mentre il vettore cui era stata affidata l’esecuzione del servizio minaccia azioni penali nei suoi confronti, nel caso in cui non sblocchi il pagamento delle fatture già emesse, relative anche al servizio durante il quale si è verificato il furto.

Se il spedizioniere ha svolto attività meramente spedizionieristica può essergli addebitata qualche responsabilità in relazione al furto della merce? Che ruolo gioca invece il vettore?In che modo lo spedizioniere è obbligato verso il cliente?

E se il lettore avesse assunto l’obbligazione di trasportare la merce, avvalendosi dell’operatore di vettori terzi dovremmo giungere a conclusioni diverse (c.d.vettore contrattuale)?

 

a cura di Stefano Fadda, Studio Legala Fadda, Genova – Milano

Questa rubrica è dedicata ai lettori che desiderano risposte in merito a questioni di natura legale.
I quesiti possono essere inviati a manuela.stella@tecnichenuove.com.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.