Processi industriali più flessibili ed a minor impatto possibile: l’obiettivo, apparentemente utopico, che l’industria persegue inizia a divenire sempre più evidente attraverso i case history.

Tra questi vi è l’esempio di KUKA e BMW, con una collaborazione che vede il sistema a guida autonoma di approvvigionamento delle linee di produzione del colosso automobilistico bavarese in piena attività da un anno.

Dopo 365 giorni i frutti del suo utilizzo sono pienamente riscontrabili.

Intelligenza Artificiale e veicoli a guida autonoma

Utilizzando l’intelligenza artificiale, il sistema di controllo KUKA AIVI guida i veicoli a guida automatizzata e assicura un flusso di materiale ottimale alla linea di produzione, assicurando allo stesso tempo un utilizzo perfetto degli AGV (Autonomous Guided Vehicles). 

In futuro, 16 ulteriori KMP 1500 garantiranno il flusso di materiale flessibile di una linea di produzione aggiuntiva alla BMW.

 

Leggi anche:
Warehouse Management Systems: scegliere il software giusto per l’intralogistica

 

La chiave del successo: rendere più flessibili i processi di produzione industriale

Il fattore chiave per una produzione versatile è la connettività dei processi e dei componenti della produzione industriale. I sistemi IIoT e di trasporto autonomo sono driver importanti che consentono concetti di intralogistica completamente automatizzati e versatili. 

«I nostri sistemi intelligenti per veicoli a guida autonoma rendono l’integralogistica della produzione completamente automatizzata, flessibile e scalabile a livello locale», afferma Michael Jürgens, capo di KUKA AGV Solutions. 

Il KMP 1500 fornisce componenti per la parte anteriore e posteriore del veicolo, come i pannelli del pavimento, i supporti del motore, i pannelli posteriori e le partizioni, lungo il percorso ottimale verso il punto di lavorazione.

 

Leggi anche:
Veicoli elettrici a guida autonoma: prime applicazioni nella logistica

 

KUKA AIVI: produzione in rete intelligente

KUKA AIVI controlla tutti i processi di produzione intralogistica per tempi di produzione più rapidi, una catena di approvvigionamento più efficiente e quindi una maggiore redditività della produzione. 

«Grazie ad AIVI, il nostro sistema di controllo basato sull’intelligenza artificiale, il numero di AGV utilizzati è stato ridotto grazie al controller flessibile», spiega Michael Jürgens.

Per la carrozzeria della casa automobilistica bavarese, AIVI controlla attualmente cinque AGV, che riforniscono le singole stazioni di produzione con contenitori di componenti e rimuovono contenitori vuoti. 

Inoltre, il software interagisce con altri veicoli (sempre automatizzati), macchine e dipendenti, e reagisce in modo flessibile e affidabile ai requisiti di produzione in continua evoluzione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.