Nuovo magazzino automatizzato di AB InBev per ridurre le emissioni

Anheuser-Busch InBev (AB InBev), azienda multinazionale attiva nella produzione di bevande alcoliche e analcoliche, sta aprendo un nuovo magazzino automatizzato con tecnologia robotica per poter stoccare 23 milioni di pinte di birra.

L’infrastruttura si troverà vicino al suo più grande birrificio in Inghilterra, a Magor (sud Galles).

Questo nuovo magazzino automatizzato mira a ridurre le emissioni fino a 605 tonnellate di anidride carbonica, limitando il trasporto tra i vari magazzini.

L’utilizzo di gru robotizzate lungo i 14 chilometri di scaffalatura permetterà di recuperare uno qualsiasi dei pallet stoccati in 60 secondi.

L’inaugurazione di questo magazzino robotizzato segue i diversi investimenti portati avanti nel birrificio gallese, come l’implementazione di un sistema di recupero della CO2 e l’impiego di termovalorizzatori.

Lloyd Manship, manager nel birrificio ha commentato: “Questo investimento dimostra il nostro impegno verso il Galles poiché siamo ora in grado di portare la nostra birra nei negozi e nei pub in maniera più veloce ed efficiente, questo è un bene per noi, per i nostri clienti e per l’ambiente”.

L’investimento rafforza l’impegno di AB InBev nel raggiungimento dei propri impegni di sostenibilità: ridurre del 25% le emissioni lungo tutta la sua supply chain entro il 2025, rispetto alla situazione registrata nel 2017.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.