Esulta, si potrebbe dire, il porto di Salerno: dopo mesi di preoccupazioni legate agli effetti della pandemia, dall’infrastruttura marittima del Sud Italia arrivano più che buone notizie.

Ad essere particolarmente positivi sono i dati relativi al traffico ro-ro: dopo il trend positivo già registrato a giugno, i risultati relativi ai mesi gennaio-luglio 2020 nel loro complesso indicano un dato solo lievemente inferiore (-0,49%) a quello registrato nello stesso periodo del 2019.

I veicoli movimentati tra automobili e mezzi pesanti sono stati 4.861.676, contro i 4.885.559 mezzi dell’anno precedente.

SMET commenta il trend positivo

«Noto con sollievo e soddisfazione che la fase di emergenza, legata alla pandemia Covid19, pare definitivamente superata – ha commentato Domenico De Rosa, Amministratore Delegato del Gruppo SMET, fondato a Salerno 70 anni fa e oggi top player internazionale per la logistica intermodale – I ritmi di attività del traffico ro-ro nel nostro porto sono tornati sostanzialmente ai livelli del 2019».

Ed ha aggiunto: «Questo straordinario risultato, in una contingenza così difficile che sta mettendo a dura prova l’economia mondiale, conferma ancora una volta che lo scalo salernitano è naturalmente orientato allo sviluppo delle rete di Autostrade del Mare».

Porto di Salerno, in attesa delle nuove navi Grimaldi Green 5th Generation

Proprio a Salerno è atteso a breve l’arrivo delle nuove navi della serie GG5G (Grimaldi Green 5th Generation) del Gruppo Grimaldi, in grado di trasportare fino a 500 trailer, che verranno impiegate per i collegamenti merci nel Mare Mediterraneo. 

«L’arrivo di queste nuove navi consentirà di implementare fortemente la conversione modale dei traffici e stimolerà significativamente lo sviluppo degli scambi commerciali» ha concluso De Rosa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.