La mobilità elettrica entra a far parte delle flotte industriali e sempre più anche nel mondo ‘pesante’. L’ultimo esempio arriva da una delle più note catene di supermercati che operano in Europa ed in Italia, con l’acquisizione di un veicolo pesante con cella frigorifera da 23 europallet di capienza a trazione totalmente elettrica.

Un altro passo avanti nella decarbonizzazione dei trasporti a medio e lungo raggio.

Leggi anche:
Rivoluzione veicoli elettrici: il Dossier di Logistica

 

Uno Scania elettrico per Lidl

Lidl Italia, Catena di supermercati leader nel Paese, in collaborazione con LC3 Trasporti e Scania, investe nello sviluppo tecnologico sostenibile dotandosi del primo veicolo industriale elettrico a batterie. Si tratta di una novità assoluta che dimostra determinazione, lungimiranza e sensibilità nei confronti del Pianeta da parte di tutti i partner coinvolti. Grazie a questa scelta l’Insegna della GDO si pone tra i pionieri della transizione verso un sistema di trasporto che coniuga efficienza ad attenzione per l’ambiente.

Leggi anche:
Scania – Westport Fuel Systems, idrogeno a iniezione diretta per camion e bus

 

Nulla da invidiare ai colleghi endotermici

Nel dettaglio il nuovo mezzo elettrico BEV (Battery Electric Vehicle) Scania, in circolazione a partire da settembre, ha un’autonomia di circa 250 km ed è dotato di una cassa frigo da 23 europallet refrigerata ad azoto liquido, una combinazione fornita da LC3 Trasporti che consente di abbattere del tutto le emissioni di CO2, polveri sottili e NOX e di azzerare l’inquinamento acustico.
L’autotelaio 3 assi dispone di un motore elettrico con una potenza di 230 kW (313 CV) in continuo e 295 kW (401 CV) di picco, mentre la cassa frigo prevede la possibilità di ottenere due aree distinte per il trasporto di merci a diverse temperature di conservazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.