Un drone per la vita

Un drone per la consegna a domicilio. Non stiamo parlando di amazon o di e-commerce ma di organi e trapianti.

L’Università del Maryland ha per la prima volta usato un drone (velivolo senza pilota) per consegnare un rene da trapiantare ad una donna di Baltimora. Il volo è partito lo scorso 19 Aprile percorrendo 2,8 miglia (52 chilometri) in circa 10 minuti, ad un’altezza di 122 metri.

Questa nuova modalità di trasporto apporterebbe numerosi vantaggi tra cui: velocizzare il tempo di trasporto degli organi, aumentare la sicurezza e migliorare i risultati finali.

Infatti, come si legge sul comunicato stampa dell’Università del Maryland, la parte logistica è una delle fasi più critiche nel trapianto di organi. Infatti scarsa tranciabilità, errori nella sincronizzazione delle tempistiche, ritardi, contrattempi e malintesi umani potrebbero rendere l’organo trasportato inutilizzabile generando un’enorme perdita.

Joseph Scalea, dottore e project leader, ha così commentato: “Quando abbiamo iniziato questo progetto, ho subito realizzato che c’erano molti bisogni insoddisfatti nel trasporto di organi. Ad esempio, attualmente non c’è un modo per tracciare dove si trova e quali sono le condizioni degli organi in transito. Questo per me era inaccettabile. Un monitoraggio real-time degli organi è fondamentale.”

Come si legge sul comunicato stampa, il progetto ha richiesto anche lo sviluppo di un velivolo apposito per rispettare stringenti requisiti medici, tecnici e normativi.

“Questo progetto di trasporto di organi è decisamente importante. Se riuscissimo a dimostrare che questa modalità di trasporto funziona, potremmo poi considerare distanze più lunghe per il trasporto autonomo di organi” ha concluso Charlie Alexander, Chief Executive Officer della Living Legacy Foundation del Maryland.

Questo virtuoso esempio dimostra come le ultime tecnologie non servano solo a soddisfare clienti iper-esigenti o vizi del settore e-commerce ma possano anche migliorare altri settori quali la sanità e la sicurezza, impattando positivamente sul benessere della società.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.