La società leader nei servizi di groupage ceduta dalla CEVA Logistics alla PIR

SITTAM passa di mano

Con sede in provincia di Milano, ha una rete di agenti in Germania, Francia, Spagna e nell'Europa dell'Est

imageE’ uno dei leader di mercato in Italia per la qualità, flessibilità e affidabilità dei servizi di groupage (consolidamento di piccole spedizioni in carichi unici) nell’ambito del trasporto stradale internazionale. E, ora, è passata di mano.

CEVA Logistics, uno dei principali operatori logistici al mondo, ha ceduto la SITTAM (Spedizioni internazionali trasporti aerei e marittimi) alla Petrolifera Italo Rumena S.p.A, una società controllata del Gruppo PIR. L’azienda con sede a Cornaredo ( in provincia di Milano) ha nove filiali sparse sul territorio nazionale e Sittam ha anche una forte presenza sul territorio europeo mediante servizi di trasporto e una rete di agenti in Germania, Austria, Francia, Spagna, Turchia ed Europa dell’Est.

Sittam era già parte di TNT quando questa è stata venduta ad Apollo Global Management nel 2006 (e più tardi rinominata CEVA Logistics), e ha continuato ad operare con il proprio marchio all’interno dell’organizzazione di CEVA in Italia, collaborando per reciproche opportunità di business.

“Sittam ha un’eccellente reputazione nel suo settore – ha sottolineato Xavier Urbain, Chief Executive Officer di CEVA – All’interno della nuovo ambito del Gruppo PIR, la direzione aziendale di Sittam ha la determinazione e l’esperienza per portare l’azienda a una nuova fase di sviluppo. Nel contesto della nuova strategia adottata da CEVA lo scorso anno, il business di Sittam è stato ritenuto non coerente con lo sviluppo aziendale futuro, e crediamo che il successo di Sittam possa essere ancora più forte sotto una nuova proprietà. Con PIR, abbiamo trovato un partner rispettato e vogliamo continuare a lavorare con Sittam su nuove opportunità di business come partner di servizi. Vogliamo anche esprimere il nostro apprezzamento alla direzione aziendale di Sittam, a Giuseppe Del Ciampo, Stefano Palmieri e ai loro collaboratori per il loro contributo e il lavoro svolto per CEVA”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here