Le spedizioni sono ormai pane quotidiano di aziende e clienti di ogni età, censo e zona geografica: chiunque può affermare che sapere sempre a che punto si trovi il proprio ordine fa parte di quei servizi che offrono sicurezza ed affidabilità; allo stesso modo, non c’è operatore del settore logistico che non desideri offrire tale servigio, ma al tempo stesso controllare in tempo reale gli ingranaggi della Supply Chain.

In questo discorso si innesta il ragionamento fatto da Sogedim, che ha messo a punto e recentemente implementato una app proprio per il Track & Trace delle spedizioni: l’App Sogedim, disponibile sia per iOS che per Android, nasce per consentire (e garantire) un controllo completo ed efficiente sullo status delle spedizioni.

Leggi anche:
Spedizioni estere e ICC Incoterms 2020

 

Vantaggi per i clienti e per la logistica

I clienti Sogedim godranno pertanto del vantaggio di un’App migliorata nell’esperienza digitale offerta agli utenti, dotata di avanzate funzionalità di tracking, per sapere sempre, in tempo reale, dove si trova la merce e lo status della spedizione in consegna o in partenza.

Disegnata con un’interfaccia grafica impattante e di forte richiamo all’immagine coordinata Sogedim, l’app risponde in modo pratico e intuitivo all’esigenza di tracciabilità della merce e rende ancora più fluidi i processi velocizzando le operazioni di movimentazione che i fornitori erano prima tenuti a fare manualmente.

Tutta la flotta di mezzi della rete di distribuzione ha ricevuto in dotazione smartphone di ultima generazione con l’App già inclusa, per utilizzo immediato da parte dei fornitori. Una guida digitale pratica con tutte le istruzioni per l’uso è disponibile ai fruitori. 

Leggi anche:
Spedizioni navali, quanto costa Covid-19 al settore globale

 

Il ‘new normal’: la sfida per l’ecosistema logistico

La situazione attuale incalza il ritmo dell’ecosistema logistico, rendendo le aziende più focalizzate ed esigenti su ciò che realmente conta. Il “dopo” sarà prezioso se le basi e i valori del “new normal vengono poste ora, all’interno di un ascolto proattivo rispetto a quanto causato, o creato, dall’ impatto Covid-19. 

Il Gruppo Sogedim raccoglie la sfida impegnandosi per tutelare le attività commerciali dei clienti, ed evitare ulteriori mortificazioni alla filiera. Intercettazione rapida dei bisogni, chiarezza, impatto inteso come miglior capacità di rapportarsi al cliente attraverso l’analisi ancora più accurata del comportamento della merce tracciabile, migliori funzionalità, sono le chiavi che quest’anno sfidano e coinvolgono il brand.

E’ compito degli operatori di logistica come Sogedim concentrarsi sul sempre più urgente bisogno di velocità proveniente dal mondo industriale. Il Covid 19 ha reso più evidenti le problematiche derivanti da picchi o oscillazioni di difficile previsione nel traffico di merce movimentata, spedita, stoccata. 

Con un mercato così imprevedibile nella sua continua evoluzione è necessario settare la supply chain in modo da sostenere l’incertezza economica offrendo alle imprese i giusti capisaldi e la giusta attenzione.

Leggi anche:
Roeq: il nuovo sistema GuardCom velocizza i trasferimenti tra robot mobili e conveyor…

 

Sogedim: consapevolezza del fattore umano

L’App è solo una delle soluzioni messe in campo da Sogedim per rafforzare ulteriormente la qualità del servizio di trasporto offerto, in questo caso prettamente da un punto di vista operativo.

L’App permette al network di operatori competenti sui vari service point d’Italia e del mondo l’organizzazione efficace della spedizione di merci e documenti in Italia: nuove funzionalità di servizio customizzate sul network Sogedim porteranno alla chiusura più veloce delle operazioni di trasporto, in pochi click. 

I clienti potranno certificare l’avvenuta consegna tramite POD, o verificare l’insorgere di anomalie in ogni fase di trasporto.

È un futuro centrato sull’unione tra capacità umane e digitali quello che darà il via alla grande trasformazione, già in atto da tempo in Sogedim, per far fronte a una supply chain in continuo e profondo mutamento. Soltanto attraverso il fattore umano, che pesa almeno il 50% sulla strategia intelligente dell’azienda, sarà possibile continuare a gestire le relazioni coi clienti, offrendo loro strategie agili grazie a un brand ancora più “connesso”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.