In occasione della 21esima Giornata di Raccolta del Farmaco (#GRF21), che si è tenuta da martedì 9 a lunedì 15 febbraio, è stato rinnovato l’impegno di DHL Supply Chain al fianco di Banco Farmaceutico.

Per combattere la povertà sanitaria e contrastare la scarsa accessibilità ai farmaci per alcune categorie sociali, DHL ha supportato l’iniziativa con mezzi e personale presso gli enti coinvolti, occupandosi anche dei programmi di ricevimento, controllo e corretta conservazione e distribuzione dei farmaci provenienti dalle aziende farmaceutiche aderenti al progetto di Banco Farmaceutico.

Dai primi mesi dell’emergenza sanitaria a oggi la società del Gruppo tedesco ha contribuito a consegnare 581.322 DPI e apparecchiature (mascherine chirurgiche FFP2, igienizzanti, termometri infrarossi e guanti monouso) per un valore di 431.862€ e un peso di 14,5 tonnellate.

Screenshot from bancofarmaceutico.com
Leggi anche:
Pharma Logistic and Transportation Group, cargo aereo e logistica del farmaco insieme

In Italia 24mila volontari per il Banco Farmaceutico

In Italia, quasi 24 mila volontari faranno il turno in farmacia per raccogliere i farmaci di automedicazione donati da tutti coloro che vorranno contribuire a questa importante causa. 

«La pandemia ha innescato una crisi economica che ha impoverito tante persone e aggravato la situazione di tante altre. Perciò quest’anno più che mai serve un contributo concreto e collettivo per dare speranza alle famiglie in difficoltà – afferma Antonio Lombardo, Presidente e Amministratore Delegato di DHL Supply Chain Italy –. Il contributo attivo che da anni mettiamo a disposizione del Banco Farmaceutico con le nostre esperienze nel campo farmaceutico e medicale è motivo di orgoglio e rientra nei nostri progetti di corporate social responsability, che mettono al centro degli obiettivi del Gruppo il rispetto delle persone, dell’ambiente, della società civile e delle politiche di sviluppo sostenibile».

Leggi anche:
Pharma: il 90% della logistica è in outsourcing

 

Il Banco Farmaceutico in numeri

Il Banco Farmaceutico, fondazione Onlus nata nel 2000 il cui progetto di lotta contro la povertà sanitaria conta l’adesione di circa 5.000 farmacie distribuite in 104 province e in più di 1.941 comuni. A beneficiare dei farmaci saranno oltre 1.800 enti assistenziali quotidianamente impegnati nella lotta contro la povertà sanitaria. Attualmente sono circa trenta le Aziende collaboratrici che forniscono una consistente parte dei farmaci donati agli Enti. 

Mediante il progetto «donazioni aziendali» DHL Supply Chain supporta l’approvvigionamento di oltre 156 enti assistenziali.

Screenshot from bancofarmaceutico.com

 

Leggi anche:
Pharma, Comifar cresce anche grazie alla digitalizzazione

 

La Giornata di Raccolta del Farmaco

Nella scorsa edizione della GRF sono state raccolte oltre 541.000 confezioni di medicinali per un valore di 4.072.346€ ma è stato possibile soddisfare solo il 49% delle richieste degli Enti assistenziali. Ecco perché anche quest’anno la Giornata di Raccolta del Farmaco è stata estesa ad un’intera settimana, aumentando così la sensibilizzazione sul territorio.

Come rileva l’8° Rapporto sulla Povertà Sanitaria di Banco Farmaceutico in Italia sono 1,6 milioni le famiglie e 4,5 milioni gli individui che vivono in condizioni di povertà assoluta. Tra questi, nel 2020, sono stati più di 430.000 quelli che hanno avuto bisogno di farmaci e che hanno chiesto aiuto ad un ente assistenziale per potersi curare. Nel 2020 si è raggiunto il picco di richieste pari a 1.096.479 confezioni di medicinali (1.040.329 nel 2019).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.