Abbiamo appena metabolizzato il concetto di Blockchain, che già appare quello di Digital Twins, analizzato lo scorso giugno da Dhl Global Forwarding durante un evento tedesco dedicato all’Internet of Things.

Per la multinazionale della logistica questa innovazione è così importante da avere dedicato una specifica ricerca del suo impatto nella logistica. Il primo passo è comprendere che cosa sono i Digital Twins: sono riproduzioni virtuali, in tre dimensioni, di entità fisiche, che possono essere interi edifici, aree allestite con macchinari, persone o processi, che hanno lo scopo di sperimentarli prima di realizzarli nella realtà, con enormi risparmi di tempo e di risorse finanziarie.

L’articolo «Ora tocca al Digital Twins» è apparso per la prima volta
sul numero 8/2019 di Logistica .
Per rimanere aggiornato ed avere un approfondimento di qualità sui temi che dominano il settore logistico, scopri la rivista!

Guarda tutti i numeri di Logistica  

 

In sé non sono una novità assoluta, perché sono già usati per la progettazione degli impianti produttivi, ma con lo sviluppo dell’Internet of Things e dell’intelligenza artificiale vedono un importante salto di qualità.

In realtà, le tecnologie che muovono i Digital Twins sono diverse: oltre alle citate Internet of Things e Intelligenza artificiale, troviamo anche il cloud computing, gli standard informatici aperti e la realtà aumentata e virtuale. Sul rapporto si legge che

il mercato dei Digital Twins dovrebbe aumentare di oltre il 38% ogni anno, superando i 26 miliardi di dollari entro il 2025

e uno dei settori dove questa tecnologia porterà importanti benefici è la logistica. La ricerca analizza tale impatto suddividendolo in cinque comparti. 

Imballaggi e container

Il delivery

La progettazione

Applicazioni infinite

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.