Niente sfere di cristallo: nel ventunesimo secolo ‘prevedere’ l’andamento di un mercato e, quindi, di domanda e offerta, non è più solo questione di ‘naso’.

Esistono molti modi per raccogliere dati, profilare clientele e abitudini d’acquisto, ma – e questo gli ultimi due anni ce lo dovrebbero aver insegnato bene – anche molti metodi per non farsi cogliere impreparati dagli imprevisti. Almeno non del tutto.

Nel Retail, soprattutto per la supply chain Omnicanale, capire per tempo le fluttuazioni della domanda è diventato fondamentale, in virtù soprattutto della volatilità della stessa, che impone tempi di reazione minimi.

Così si moltiplicano anche le risposte al problema: come disporre sempre delle scorte in giusta quantità, senza ritardi e senza sprechi o accumulare invenduti? Una soluzione è quella applicata da Hema, assieme a Blue Yonder.

 

Leggi anche:
Al Generale Figliuolo il riconoscimento della logistica CSCMP “Supply Chain Hall Of Fame Italy…

Stabilità per una supply chain internazionale

Il primo punto vendita Hema aprì ad Amsterdam nel 1926. Oggi l’azienda accoglie oltre 6 milioni di visitatori ogni settimana in 800 negozi presenti in 13 paesi, in tre continenti, e ha 19.000 dipendenti. Il retailer gestisce anche siti di e-commerce nei paesi in cui opera. I negozi HEMA offrono solo prodotti progettati internamente al 100% e, recentemente, l’azienda ha iniziato anche la distribuzione all’ingrosso facendo leva su partnership. 

Dal 2020 Hema ha implementato le funzionalità di previsione della domanda e di evasione degli ordini di Luminate Planning, per gestire tutti i prodotti e tutti i canali.

Grazie alla recente trasformazione digitale abilitata da Luminate™ Planning, la soluzione di Blue Yonder basata su cloud, il retailer HEMA ha migliorato le proprie capacità di previsione e di evasione degli ordini con l’obiettivo di accrescere la propria capacità di rispondere alla domanda.

Leggi anche:
CHEP traccia la rotta per una supply chain ottimizzata e sostenibile

 

Intelligenza Artificiale e Machine Learning

Dal 2020 Hema ha implementato le funzionalità di previsione della domanda e di evasione degli ordini di Luminate Planning, per gestire tutti i prodotti e tutti i canali. 

Questo portafoglio di soluzioni basate su cloud, costruito su Microsoft Azure e potenziato da intelligenza artificiale (AI) e machine learning (ML), fornisce a Hema una visione più accurata della domanda, consolidandone e sincronizzandone i segnali, e delle variabili esterne provenienti da tutti i negozi e i canali di vendita online. 

L’azienda sfrutta le capacità previsionali sulla domanda per avere la giusta quantità di scorte in tutta la rete di distribuzione in modo da massimizzarne la disponibilità e ridurre al minimo gli stock-out. 

«La soluzione di forecast basata su AI ha portato grandi benefici. La possibilità di prendere in considerazione più variabili esterne ci ha permesso di migliorare l’accuratezza delle previsioni e di ridurre il carico di lavoro dei demand planner, che non devono più impostare modelli stagionali e fattori promozionali. Il modello reagisce al cambiamento della domanda dei clienti e – soprattutto durante le aperture/chiusure dei negozi dovute al COVID-19 – ci ha permesso  di mettere a disposizione le giuste quantità inventariali, nelle sedi che ne avevano bisogno, rendendo la supply chain più veloce», ha dichiarato Jan Daan van Erven Dorens, manager, Supply Chain Development, Hema. «Inoltre, abbiamo anche sperimentato i benefici delle capacità di fulfilment, tra cui il supporto di una rete di approvvigionamento multi-livello, il miglioramento dell’efficienza nella supply chain end-to-end e la possibilità di indirizzare i movimenti delle scorte verso i canali che ne hanno maggiore necessità».

 

Leggi anche:
Crisi dei semiconduttori: ancora una volta la supply chain si scopre dipendente

 

Gestire anche la forza lavoro

Cliente Blue Yonder da molto tempo, HEMA si avvale già di diverse soluzioni dell’azienda, tra cui quella per la gestione delle categorie e della forza lavoro.

«Passando da una soluzione on premise a una basata su cloud, Hema è riuscita a sfruttare la potenza di AI/ML per migliorare l’accuratezza delle previsioni e della pianificazione della domanda. Al culmine della pandemia di COVID-19, Hema è stata in grado di soddisfare le richieste della clientela garantendo che gli scaffali dei punti vendita fossero riforniti con i prodotti giusti e che gli ordini venissero evasi rapidamente attraverso i centri di distribuzione (DC). Poiché hanno deciso di intraprendere la trasformazione digitale prima della pandemia, sono stati in grado di agire tempestivamente e di migliorare il servizio clienti», ha dichiarato Johan Reventberg, president, EMEA, Blue Yonder.