Al 30 giugno 2021 si è concluso il primo semestre dell’anno, con risultati incoraggianti per il settore dell’immobiliare logistico.

VGP, società europea di immobili logistici e semi-industriali di alta qualità, ha annunciato i suoi risultati.

Bene la performance operativa

Ecco i risultati divulgati per il primo semestre da VGP. In risalto l’utile netto e la forte liquidità.

  • Forte performance operativa che ha portato ad un utile netto record di 203,8 milioni di euro. 
    • Al 30 giugno 2021, un totale di 1.127.000 m² sono in fase di costruzione attraverso 42 progetti che rappresentano 69,4 milioni di euro di affitti annuali aggiuntivi dopo la completa costruzione e locazione (81,3% pre-let).
    • 426.000 m² di progetti avviati nel 2H21 e altri 386.000 m² sono previsti nei prossimi mesi (portafoglio costruzioni totale incluso l’avvio del 78% pre-let).
    • 8,56 milioni di m² di terreni di proprietà o impegnati (+11,9% YTD)
    • Il valore totale del portafoglio è aumentato a 4,48 miliardi di euro (+16,6% YTD).
    • Al 31 agosto 2021, il nostro reddito totale da locazioni firmate è cresciuto del 21,9% nei primi 8 mesi del 2021 a € 225,7 milioni. 
    • Solida pipeline di consegna di >550.000m² prevista per il 2H21.
      Leggi anche:
      L’immobiliare logistico spinto dall’eCommerce
  • L’avanzamento degli investimenti previsti dovrebbe essere interamente coperto dai proventi netti di cassa della Joint Venture.
  • Sono in corso trattative avanzate con Allianz riguardo all’espansione della partnership attraverso il lancio di una quarta joint venture; la prima joint venture ha raggiunto il target di investimento.
  • Forte posizione di liquidità con 469 milioni di euro disponibili in bilancio e rapporto di indebitamento al 30,4% al 30 giugno 2021 dopo il successo dell’emissione di green bond per 600 milioni di euro.

L'immobiliare nella logistica. Dove costruisco?

Leggi anche:
Immobiliare logistico, nuove abitudini e nuove sfide

 

L’amministratore delegato di VGP, Jan Van Geet, ha dichiarato: «Il grande impegno dei clienti testimoniato durante i primi 8 mesi del 2021 – più forte di qualsiasi anno precedente – è dovuto alle favorevoli condizioni di mercato del nostro portfolio di terreni di prima qualità e pronti ad essere sviluppati. Questo ha portato alla firma di diversi contratti rappresentativi di locazione a lungo termine. La conversione del portfolio di terreni in attività a reddito solo per questo periodo riflette una crescita di ben oltre 1 miliardo di euro una volta completata».

Jan Van Geet ha aggiunto: «Stiamo continuando ad espandere il nostro programma di responsabilità sociale e d’impresa, facendo in modo che ogni Paese in cui operiamo, gli asset e gli oltre 300 dipendenti contribuiscano attivamente ai nostri obiettivi di CSR (corporate social responsability). Mentre il piano per il roll-out fotovoltaico sta andando avanti – con 133MWp di installazioni di pannelli solari in corso, produrremo presto energia solare sufficiente a sostenere 37.000 famiglie. Stiamo pianificando sui nostri siti dismessi di Giessen e Wiesloch, in Germania, il nostro primo grande progetto built to suit, destinato a ricevere la certificazione DGNB KlimaPositiv (CO2 neutrale)».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.