Realtà aumentata per ridurre il numero di resi

XPO Logistics, fornitore di servizi ultimo miglio per la consegna di merci pesanti nel Nord America, ha annunciato di voler usare la realtà aumentata per le sue spedizioni.

I clienti finali sfrutteranno la realtà aumentata prima della spedizione, per quei prodotti più pesanti ed ingombranti come divani, letti e mobili, così da trovare la perfetta collocazione dentro casa.

Troy Cooper, presidente di XPO logistics ha così commentato: “La realtà aumentata è un’altra innovazione che i nostri clienti (sia retailer che venditori e-commerce) potranno offrire ai propri clienti, offrendo così una migliore esperienza di acquisto. Questa tecnologia crea un’immagine virtuale di come l’item potrebbe apparire all’interno di una stanza, riducendo drasticamente il numero di resi. La realtà aumentata migliora l’efficienza dell’intero processo ultimo miglio, riducendo il tempo del prodotto all’interno delle case e di conseguenza il rischio di danneggiamenti”.

XPO si aspetta che questa tecnologia di visualizzazione virtuale sarà disponibile negli Stati Uniti alla fine di quest’anno.

Questa decisione prosegue il processo iniziato da XPO con la tecnologia di integrazione vocale, che permette ai client di tenere traccia della fase ultimo miglio del proprio acquisto usando Amazon Echo e Google Home.

Nel settembre 2018, XPO aveva annunciato un’espansione del suo network ultimo miglio per arrivare ad 85 hub arrivando al 90% della popolazione Americana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.