Servizi di trasporto aereo: crescita annua al 6% fino al 2030

Condividi

L’industria del trasporto aereo di merci, componente vitale della logistica globale, è destinata a una crescita costante. Guidato dall’esplosione dell’e-commerce, il settore prevede un tasso di crescita annuo composto (CAGR) del 6% tra il 2023 e il 2030. Tuttavia, questa prospettiva rosea è accompagnata da inevitabili problemi da affrontare. 

Cargo aereo: crescita del settore

Come da inizio 2024, il settore del cargo aereo si mantiene in costante crescita.

Innanzitutto, il CAGR previsto del 6% sottolinea la traiettoria positiva del settore, mentre l’ormai consolidata espansione dell’e-commerce genera una forte domanda di cui beneficiano i servizi di trasporto merci a livello globale.

Vanno comunque tenute in considerazione delle componenti volatili di questo mercato: le fluttuazioni della domanda globale di trasporto aereo di merci relative all’anno scorso, che registrò un calo del 7,7% su base annua a marzo 2023, ricordano la potenziale volatilità del settore.

I disordini politici ed economici in corso a livello globale impattano sul commercio internazionale, ma, a differenza che nel periodo endemico, adesso è proprio il trasporto aereo ad approfittarne.

Resilienza e ottimizzazione della capacità

Un lato fortemente positivo è l’aumento della capacità di trasporto, rafforzatasi notevolmente dopo il sostanziale disgregamento del settore aereo a causa del Covid nel 2020.

Nel 2023, un anno ancora di passaggio, l’utilizzo dello spazio di stiva nei velivoli passeggeri ha aumentato la capacità complessiva di trasporto merci del 9,9% su base annua (dati di marzo 2023), mentre attualmente la maggior parte dei vettori supera la crescita su base annua nelle prestazioni del trasporto merci internazionale (escludendo le regioni LATAM e APAC).

Di fatto, si nota un consolidamento del mercato con i primi 15 operatori a detenere una quota significativa dello stesso, compresa tra il 35%ed il 45%. Notevoli anche le espansioni strategiche tramite partnership con vettori regionali da parte di DHL, UPS, FedEx.

In generale, le compagnie di trasporto aereo stanno sfruttando modelli di fornitura approvati per mitigare i rischi e massimizzare la creazione di valore all’interno dell’ecosistema logistico complesso.

Il capitolo sostenibilità

I principali attori del settore aereo – come il Gruppo DHL, Qatar Airways, British Airways, Delta Airlines, per citarne alcuni – perseguono attivamente l’uso di carburanti sostenibili per l’aviazione (SAF).

L’obiettivo è il raggiungimento di un utilizzo del SAF di almeno il 10% entro il 2030.

Iniziative come i voli con carburante sostenibile e la fornitura di milioni di litri di SAF dovrebbero contribuire a ridurre significativamente le emissioni di anidride carbonica nel trasporto aereo di merci.

Da questo punto di vista, le partnership recenti (ad esempio, BP e LATAM Cargo Chile) testimoniano proprio l’impegno per ridurre le emissioni di anidride carbonica.

Ti potrebbero interessare