Dalla stampa termica può arrivare un inaspettato assist per i regali natalizi: l’arte del dono è diventata una vera risorsa per i marchi di prestigio e attualmente un 20-30% dei consumatori si reca in una boutique per offrire un regalo. 

Questo è visto dai marchi del lusso come un’occasione unica per differenziarsi con un packaging personalizzato e sublimato a propria immagine, una soluzione adesso implementata da Bryanthings in collaborazione con TSC. 

Leggi anche:
Motori di stampa industriali, rivoluzione in arrivo

 

Bryanthings: arte e design incontrano la stampa termica

In quanto specialista in arte e design per i rivenditori al dettaglio, Bryanthings ha stretto una collaborazione con TSC Printronix Auto ID, uno dei 5 principali produttori al mondo specializzato in stampa termica di codici a barre e RFID, per creare una soluzione battezzata RIBBON PRINTER che consente di personalizzare un regalo grazie a un’applicazione su misura, e il cui slogan da solo riassume la sua missione «Sublimare l’arte dell’offrire». 

Se il «presente» appartiene al presente, la confezione regalo è una vera soluzione per il futuro. Le occasioni per offrire un dono sono numerose e vanno ben oltre le tradizionali feste della mamma/del papà, San Valentino o anche le feste di fine anno. Per i brand del lusso la confezione regalo è quindi diventata un vero e proprio strumento di marketing. Per distinguersi, i negozi curano il proprio packaging fin nei minimi dettagli e apportano quel tocco in più con la personalizzazione dei regali grazie a Bryanthings e a TSC. 

Leggi anche:
Semplificare il lavoro di poste, consegne e trasporti: ci pensano le stampanti TSC

 

Doratura a caldo

La soluzione realizzata da Bryanthings integra un sistema di doratura a caldo su nastro con stampa a 600 dpi e un tablet che permette di controllare il tutto. Che si tratti del messaggio (font, colore, formato, contenuto, ecc.) o del nastro (materiale, pantone, dimensioni, taglio, ecc.), tutto è completamente personalizzabile tramite l’interfaccia cliente. Il software è stato sviluppato da Bryanthings e la stampante fornita da TSC Printronix Auto ID. 

Per Jonathan Bryant, Presidente di Bryanthings, la stampante TSC è senza dubbio un prodotto unico e di altissima qualità: «Il vantaggio è che siamo in grado di stampare messaggi personalizzati con una precisione senza paragoni sul mercato e soprattutto in maniera ultrarapida, in pochi secondi, consentendo alle boutique di lusso di evitare le lunghe code in occasione delle feste. Inoltre, con il TX600, offriamo centinaia di nastri e diverse combinazioni di inchiostri per la doratura (giallo, rosa, opaco o lucido, ecc.) il che moltiplica le nostre possibilità e ci permette di soddisfare un numero infinito di richieste da parte dei clienti». 

 

Leggi anche:
Flotte elettriche, la nuova avanguardia sono gli e-fluid

 

Facilità di utilizzo

Concretamente la stampante TSC è collegata a un tablet che permette tramite un’interfaccia utente semplice ed intuitiva di selezionare la tipografia desiderata, di scrivere il messaggio desiderato, di aggiungere un logo, di scegliere il colore del nastro e dell’inchiostro. L’applicazione si avvia automaticamente e tutte le opzioni sono selezionabili direttamente dal tablet. Sono inoltre disponibili tutorial per facilitare la presa di confidenza. 

Per quanto riguarda la stampante utilizzata, la TX600 di TSC, stampa a una risoluzione di 600 dpi con supporti di 30 m per la doratura su nastri di raso di 300 m. Per quanto riguarda il taglio del nastro, una taglierina aggiunta alla stampante si incarica dell’operazione. A livello di interfaccia è possibile integrare un tablet da 10 o 15 pollici a seconda delle necessità. La soluzione funziona altrettanto bene on-line e off-line e il sistema può essere integrato in un mobile o collocato su un bancone. Bryanthings ha anche sviluppato un rivestimento specifico per la soluzione che può essere personalizzato con i colori e l’immagine del marchio. 

Ribbon Printer, infinite applicazioni

Per Nicolas Dubel Jam, Direttore Commerciale per Francia, Benelux e Maghreb di TSC Printronix Auto ID: «La nostra collaborazione con Bryanthings dura ormai da quasi 5 anni e la nostra partnership si è rafforzata nel tempo anni con l’evoluzione delle tecnologie di stampa, come nel caso della nostra stampante TX600 che è oggi il cuore della soluzione Ribbon Printer. Inoltre, le nostre stampanti offrono molte opportunità e vengono utilizzate anche in altre applicazioni come le boutique di siti turistici o gli eventi, per personalizzare braccialetti souvenir o stampare pass per un cocktail o un vernissage tramite l’applicazione Ribbon Printer». 

«L’outer packaging ci offre infatti molte più possibilità in termini di personalizzazione poiché qui non si tocca il prodotto ma esclusivamente il packaging. La nostra collaborazione con TSC ci ha permesso di fare un ulteriore passo in avanti nel nostro approccio. La soluzione Ribbon Printer ha infatti vinto un Popai Award, un riconoscimento nel campo delle PLV e del lusso che illustra il nostro know-how e di cui siamo assai fieri», conclude Jonathan Bryant. 

La soluzione è già stata implementata in più di 1000 negozi in tutto il mondo e molti marchi rinomati utilizzano le soluzioni Bryanthings & TSC per personalizzare le proprie confezioni regalo, come nel caso, in particolare, di Louis Vuitton, Moet&Chandon, Le Bon Marché, la Samaritaine, DFS, Tommy Hilfliger, Kelvin Klein, Christian Dior, Yves Saint Laurent e di altri, ma ne fanno uso anche fioristi e cioccolatieri, per esempio.