Doppio premio in logistica

A destra , Pamela Calderoli, Marketing & Communication Manager Geodis Logistics S.p.A. e Communication Manager Geodis Züst Ambrosetti S.p.A., con Donatella Rampinelli, Assologistica Cultura e Formazione

Grande soddisfazione quest’anno per Geodis che anche nell’edizione 2013 de “Il Logistico dell’anno” – il principale premio della logistica in c/terzi in Italia, che per primo ha introdotto un riconoscimento nazionale per gli operatori di questo settore strategico – si aggiudica il massimo riconoscimento sia nella categoria “Innovazione e Tecnologia” con il progetto firmato dalla divisione logistica “Il magazzino automatizzato Geodis a prova di errore” che nella categoria “Progetto Innovativo in ambito ambientale” con il progetto curato invece dalla divisione trasporti messaggeria e groupage “Paperless Company”.
Creato ed organizzato da Assologistica insieme alle sue ramificazioni, la testata giornalistica Euromerci e Assologistica Cultura e Formazione, il concorso, che ha l’obiettivo di portare a livello nazionale l’evoluzione innovativa dei processi nel settore della logistica in c/terzi ad opera delle imprese.
“Quest’anno la nostra soddisfazione è doppia  – ha dichiarato l’ing. Cazzaniga – Ricevere il Premio “Logistico dell’Anno” per i progetti realizzati dalla nostre divisioni di logistica e di trasporti messaggeria e groupage rappresenta per noi la conferma che l’impegno del nostro Gruppo sia riconosciuto e appoggiato dai principali operatori del settore e questo ci sprona a continuare il percorso che abbiamo intrapreso e che ci permette oggi di posizionarci tra i primi quattro Global Logistics Services Provider in Europa”.
Nel dettaglio a Geodis Logistics, divisione logistica di Geodis in Italia, è stato conferito il premio “Il Logistico dell’Anno 2013” per l’innovativo approccio tecnologico che l’azienda ha implementato nel magazzino automatizzato Geodis Logistics di Bologna riservato al fashion dove viene utilizzata più di una innovativa soluzione tecnologica, a cominciare dall’applicazione RFID su oltre 3,5 milioni di pezzi a stock e su 6,6 milioni di pezzi movimentati. Lo sviluppo di questo processo garantisce la tracciabilità completa della singola referenza dall’inbound all’arrivo al cliente finale, una maggiore velocità e reattività nella gestione delle attività con conseguente diminuzione dei tempi logistici, massima compressione degli spazi utilizzati ma soprattutto garantisce un’alta qualità dell’intero processo logistico.
Il progetto denominato «Paperless Company» legato alla sostenibilità ambientale e promosso dalla divisione trasporti messaggeria e groupage è valso anche in questo caso all’azienda il più importante premio. Il progetto pilota, partito dalla filiale di Milano, e poi esteso a tutte le filiali italiane della divisione, ha coinvolto nello specifico i rappresentanti di diversi dipartimenti : IT, Comunicazione, Controllo di Gestione, Gestione Crediti, Acquisti, Amministrazione, Immobiliare, Coordinamento Commerciale e Operation.
Dopo una prima fase di analisi e identificazione delle attività che contribuiscono notevolmente allo spreco di carta causando anche inefficienze di tipo operativo, il progetto “Paperless Company” ha consentito un’effettiva eliminazione delle stampe, con positivi risultati anche sull’efficienza operativa.
Al termine di questo progetto, durato un anno, l’azienda ha stimato un risparmio totale di circa 600.000 fogli di carta.
A ritirare i Premi, in rappresentanza del Gruppo Geodis, la dott.ssa Pamela Calderoli – Marketing & Communication Manager Geodis Logistics S.p.A. e Communication Manager Geodis Züst Ambrosetti S.p.A. e il dott. Andrea Sassaroli – Business Development Director Geodis Logistics S.p.A.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here