JLG chiude tre strutture produttive per un’operazione di ottimizzazione

3614rs-application-12

Un’operazione di riduzione di gamma di sollevatori telescopici: questa la ragione per cui JLG industries Inc, la società leader globale nella produzione di piattaforme aeree e sollevatori, ha presentato al consiglio aziendale un progetto che prevede la chiusura delle sue strutture produttive e di ispezione preventiva di Belgio e Regno Unito.A nche le linee di produzione nello stabilimento della società a Orrville in Ohio verranno interrotte per spostare la produzione  in Pennsylvania.

“Come parte della nostra strategia di semplificazione, abbiamo valutato la nostra presenza produttiva globale e la nostra offerta di prodotti per garantire che le nostre operazioni e il nostro portafoglio aziendale continuino a restare competitivi per rispondere alle richieste di mercato presenti e future – ha spiegato Frank Nerenhausen, Vice Presidente Esecutivo Oshkosh e Presidente della Divisione Attrezzature di Accesso Aereo -Queste azioni pianificate ci permettono di migliorare le prestazioni per mantenere la nostra posizione di leader nella fornitura di attrezzature di accesso aereo in tutto il mondo.”

L’obiettivo focale è quello dell’ottimizzazione del portafoglio prodotti per l’EMEA, la cui produzione sarà concentrata nello stabilimento di Medias in Romania. L’assistenza tecnica per tutti i modelli che andranno fuori produzione sarà garantita per almeno dieci anni. Conseguentemente all’operazione il centro ingegneristico di Bruntingthorpe, nel Regno Unito, sarà chiuso. Alcuni dipendenti saranno mantenuti in zona o in Europa.

Per migliorare il rendimento operativo delle attività di Ispezione Preventiva alla Consegna di Maasmechelen, queste saranno semplificate e redistribuite fra le rimanenti strutture o esternalizzate. Anche in questo caso, alcuni dipendenti non addetti alla produzione saranno mantenuti.

I lavoratori interessati da questi cambiamenti potrebbero essere fino a 525. Le attività di produzione di Orrville e Maasmechelen dovrebbero cessare entro la fine del prossimo settembre. La struttura di di Ispezione Preventiva alla Consegna di Maasmechelen dovrebbe essere smatellata entro 12-18 mesi. Per Bruntingthorpe, invece, si attende il completamento dei colloquio con le rappresentanze dei lavoratori.

Decisioni difficili, ma importanti per l’impresa, secondo Nerenhausen: “Semplificare il nostro portafoglio aziendale e le attività operative è conforme alla nostra visione a lungo termine e direzione strategica, mettendo JLG nella condizione di offrire una miglior soddisfazione del cliente  e di generare  un maggiore ritorno sugli investimenti, guardando al futuro.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here