Numeri da record per il Gruppo Interroll

Un segno “più” costante, dal fatturato agli utili, passando per gli ordini. A testimonianza di un primo semestre da record.

A brindare è il Gruppo Interroll che nei primi sei mesi dell’anno ha fatto segnare un’incredibile ascesa, a conferma di un percorso di crescita costante,  registrando aumenti importanti nell’ordinato, nel fatturato e negli utili. Il fatturato dell’azienda svizzera (che ha un patrimonio netto di oltre 192 milioni di franchi)  è cresciuto di oltre il 9 per cento, toccando i 171,3 milioni di franchi (nello stesso periodo dell’anno scorso il livello si era attestato sui 157,1 milioni). Rispetto all’anno precedente, l’ordinato è cresciuto del 19,3 per cento (206,3 milioni contro i 172,9 del 2014).

Tutte le aree di business di Interroll hanno visto uno sviluppo positivo e l’azienda ha proseguito la sua strategia di internazionalizzazione: l’apporto al fatturato dall’America è salito al 27%, mentre quello dall’Asia-Pacifico si attesta al 13% e anche dall’Italia sono giunte notizie positive. Il risultato operativo ante interessi e imposte ha raggiunto i 17,5 milioni di franchi (nel primo semestre del 2014 era a 8,8 milioni).

Il margine Ebit si è attestato al 10,2%, a fronte del 5,6% dell’anno scorso, mentre l’utile netto su base annua ha registrato un incremento significativo, arrivando a toccare i 12,8 milioni (l’anno scorso era a 7,1). Nel primo semestre del 2015, Interroll ha effettuato investimenti per 12,3 milioni di franchi, che hanno interessato, tra gli altri, il nuovo centro di Baal/Hückelhoven, in Germania.

Con il trasferimento della Interroll Academy e dei Centri di Ricerca, l’azienda  punta a definire nuovi standard nella formazione sia dei collaboratori che di quella dedicata ai clienti e a rafforzare notevolmente la sua generazione di innovazioni: il trasferimento del reparto “gommatura” alla sede di Hückelhoven, previsto nell’autunno del 2015, dovrebbe inoltre ottimizzare la logistica interna, accorciando i tempi di consegna e favorendo una maggiore interconnessione della produzione.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here